Anfo, 47 migranti su 490 abitanti. Sopralluogo dell’assessore Bordonali

0

Anfo rischia di diventare la nuova Gorino. Nel piccolo paese ferrarese, infatti, una decina di migranti tra donne e bambini sono stati rimandati indietro. “Non siamo razzisti – hanno detto – ma non possiamo gestirli”. Una situazione simile si è presentata nel paese valsabbino. 490 residenti e 47 migranti arrivati negli ultimi giorni al residence “Tre Casali”. Facendo le proporzioni, circa il 10% della popolazione. Ma le nuove e annunciate direttive del ministero dell’Interno sono di 1 ogni 1.000.

Quindi Anfo non dovrebbe ospitare nemmeno un richiedente asilo. Il paese recrimina contro la prefettura di Brescia, mentre il sindaco Umberto Bondoni dice di non voler accettare migranti. “La decisione di portarli qui è stata imposta, è passata sopra le nostre teste. E’ un modo per accrescere il business dell’accoglienza”. Stesse parole che ha usato ieri sera durante il collegamento in diretta tv con “Dalla vostra parte”, condotto su Rete 4 dal giornalista Maurizio Belpietro e con un servizio sulla vicenda.

Intanto, l’assessore lombardo alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali domani svolgerà un sopralluogo proprio al residence. Autorizzata dalla prefettura, arriverà in Valsabbia alle 11 per verificare le condizioni di ospitalità. Poi informerà sui risultati della visita al residence di via Sant’Antonio.