Dada 1916, la nascita dell’antiarte è al cinema Nuovo Eden di Brescia

0

Dopo il successo registrato dalla rassegna cinematografica dedicata all’arte di Christo tornano gli incontri al Nuovo Eden dedicati all’approfondimento delle esposizioni ospitate al Museo di Santa Giulia nell’ambito del Ciclo di mostre “Brescia 1916-2016: Cento Anni di Avanguardie” che, dal 2 ottobre 2016 al 26 febbraio 2017, Fondazione Brescia Musei dedica ai capolavori dell’Arte Moderna.

Mercoledì 26 ottobre alle ore 21 in programma al Nuovo Eden si terrà il primo dei cinque appuntamenti collaterali che affiancheranno la mostra DADA 1916. La nascita dell’antiarte, realizzata in collaborazione con Università Cattolica e Accademia di Belle Arti Santa Giulia e curata da Luigi Di Corato, Elena Di Raddo, Francesco Tedeschi.

Così come la mostra ha l’obiettivo di documentare, attraverso 270 opere e oggetti originali, la potenza creativa del movimento che ha sconvolto l’arte di tutto il mondo a cento anni dalla sua nascita, così la rassegna – curata da Massimo Locatelli, Università Cattolica del Sacro Cuore in collaborazione con Nuovo Eden – racconterà come la sperimentazione pura del Dada si è confrontata con il cinema ai suoi albori.

Un cineconcerto dedicato a Germaine Dulac unica donna del movimento d’Avanguardia del Cinema Francese e mondiale. Giornalista, critica teatrale, femminista, Germaine ha soprattutto sperimentato, teorizzato, “fatto” il cinema. Se è diventato settima arte lo si deve anche a lei. Due dei suoi lavori più conosciuti – “La coquille et le clergyman” e “Thèmes et variations” saranno per l’occasione musicati dal vivo da un’altra donna: Francesca Badalini, musicista e compositrice di musiche per teatro, film di animazione, lungometraggi, cortometraggi e documentari.

INFORMAZIONI:

Biglietto di ingresso: 3,00 euro

Per info: www.nuovoeden.itinfo@nuovoeden.it

Per prenotazioni ed acquisti online: www.nuovoeden.it oppure 199208002