“Romanino. Incontri e sguardi”, ultimo appuntamento al Santa Giulia

0

Il 20 ottobre concluderà il ciclo una relazione riservata al San Gerolamo della Pinacoteca Tosio Martinengo: un’importante tavola giovanile dell’artista, restaurata negli scorsi mesi grazie a una sponsorizzazione di Associazione Civita in vista del prestito alla mostra “Da Lotto a Caravaggio.

La collezione e le ricerche di Roberto Longhi (Novara, Complesso Monumentale del Broletto 10 aprile–24 luglio 2016), curata da Mina Gregori e Maria Cristina Bandera. Presenterà il restauro Angelo Loda della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Bergamo e Brescia, che ha diretto i lavori. Del restauro darà conto la restauratrice bresciana Luisa Marchetti, responsabile del progetto e della sua esecuzione, nel corso della quale è stato possibile procedere a un’osservazione approfondita non solo della tecnica utilizzata dall’artista ma anche del suo processo creativo, testimoniato dai numerosi pentimenti che l’indagine ravvicinata e prolungata nel tempo ha rivelato in maniera inedita. Un inquadramento dell’opera all’interno della produzione di Romanino e una sottolineatura della sua importanza critica (accresciuta ed evidenziata dalla partecipazione alla mostra novarese, che è stata la prima mostra fuori Brescia alla quale l’opera sia stata concessa) sarà offerto per l’occasione da Francesco Frangi.

In attesa della riapertura della nuova Pinacoteca, e mentre i capolavori del nostro Rinascimento viaggiano attraverso l’Europa, si offre quindi a tutti i cultori e gli appassionati un’occasione di arricchimento attraverso un approccio multidisciplinare e a più voci dedicata a uno degli artisti più amati della scuola bresciana.

L’ingresso a tutti gli appuntamenti è libero (fino ad esaurimento posti disponibili).

Per informazioni
CUP Museo di Santa Giulia
Tel. 030.2977833-834
santagiulia@bresciamusei.com
www.bresciamusei.com