Fiesse, pusher bloccato tenta la fuga e ingoia la droga. E’ recidivo

0

I carabinieri di Gambara hanno portato a termine un’operazione, sfociata con l’arresto per spaccio di sostanze stupefacenti di C. A., 21enne italiano, ma di origini marocchine, disoccupato e residente a Fiesse, nella bassa bresciana. Già da diverso tempo gli uomini dell’Arma lo tenevano sotto controllo, anche con il sistema di videosorveglianza di cui è dotato il comune. Il giovane è stato pizzicato in continui incontri con “clienti” e che lasciavano presagire si trattasse di un’attività di spaccio.

La conferma è giunta martedì pomeriggio quando il 21enne è stato fermato e identificato nonostante stesse tentando di scappare a piedi lungo le campagne vicine e ingoiando una parte della droga che aveva con sé. Durante la perquisizione della sua casa sono stati trovati 12 grammi di cocaina in ventidue confezioni, altri 65 grammi da dividere in dosi, una piccola quantità di marijuana, un bilancino di precisione elettronico e 300 euro in contanti, ritenuti provento dell’illecita attività, tutto sequestrato.

Il giovane pusher, conosciuto dai militari di Gambara che lo avevano già arrestato a gennaio, ancora per droga, spacciava tra i giovani di Fiesse e Gottolengo. Processato con rito per direttissima dopo la convalida del fermo, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.