Quinzano, in manette coppia dal “pollice verde”. Marijuana in giardino

0

Nel tardo pomeriggio di sabato a Quinzano d’Oglio, nella bassa bresciana, durante un’attività investigativa, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Verolanuova hanno arrestato due italiani, beccati a coltivare e in possesso di sostanze stupefacenti. Si tratta di V. A., 38enne commesso e la convivente F. I., 31enne casalinga. Dopo vari appostamenti andati avanti per giorni, i militari sono entrati nella proprietà dei due trovando, in un fondo agricolo recintato e vicino alla casa, 70 piante di marijuana di varie dimensioni da 220 chili.

La perquisizione della casa e delle vicinanze ha permesso di scoprire 270 grammi di hashish e 93 grammi di marijuana pronta per l’uso. In più, nel solaio e nel garage sono state trovate due stanze trasformate in laboratori per l’essiccazione e il confezionamento della marijuana, con tanto di lampade alogene, una cappa di aspirazione con i filtri, numerosi sacchi di fertilizzante e alcune bilance elettroniche di precisione.

Tutto il materiale è stato sequestrato con altre tredici piante e tutti gli ingredienti che servivano per l’attività illecita. L’operazione è stata conclusa con il 6° Stormo dell’Aeronautica Militare di Ghedi che durante i voli di ricognizione e addestramento aveva localizzato la piantagione. Gli arrestati sono stati portati oggi al tribunale di Brescia che ha convalidato gli arresti e disposto il carcere per entrambi.