Basket, Leonessa a Manerbio per il Memorial Candusso-Grazioli

0

Si è svolta nel pomeriggio di ieri la conferenza stampa di presentazione della 22/ma edizione del ‘Memorial Franco Candusso – Giuseppe Grazioli’ di basket che si svolgerà sabato e domenica prossimi a Manerbio. Assieme al presidente Graziella Bragaglio (“Per noi sarà un onore essere presenti in questo weekend a Manerbio”) e al general manager Sandro Santoro (“Benché siamo arrivati nel professionismo resteremo sempre una grande famiglia”) erano presenti all’incontro Fabrizio Bosio, Assessore allo Sport del Comune di Manerbio, Fabio Valenti, Vicepresidente del Manerbio Basket, Federico Leone, Direttore Sportivo dell’Argomm Iseo e Gino Mombelli, consigliere del Manerbio Basket.

La conferenza stampa, che si è svolta presso la sede del Municipio di Manerbio, è stata l’occasione utile per presentare l’edizione 2016 del ‘Memorial Franco Candusso – Giuseppe Grazioli’, dedicato a due figure importanti del basket di Manerbio, entrambi scomparsi prematuramente.

Il torneo (sabato le semifinali, domenica la finale) vedrà in qualità di partecipanti l’Argomm Iseo (squadra di serie B), la Carpediem Calolziocorte, la Goodbook Manerbio e la Libetas Cernusco (squadre di C Gold). Sabato pomeriggio alle ore 17 la Germani Basket Brescia giocherà una gara amichevole contro la Betaland Capo d’Orlando, formazione che quest’anno disputerà il terzo campionato consecutivo in Serie A.

IL MEMORIAL CANDUSSO-GRAZIOLI – La prima edizione del Memorial di basket si è svolta nel 1985 e coinvolgeva squadre di serie B e di serie C. A partire dal 1996 sono state coinvolte anche alcune squadre di serie A1 e A2, come Trieste, Padova, Cantù e Verona. Nel 2002 l’edizione del Memorial è stata al femminile, con una sfida tra Pool Comense (campione d’Italia allenata da Fabio Fossati) e il Basket Parma (allenata da Alberto Bucci).

Nel 2004 partecipò al torneo la Vanoli Soresina, allenata da Andrea Trinchieri (ora coach del Bamberg ed ex allenatore della Nazionale greca), nelle cui fila militavano giocatori importanti come Marco Passera, Luca Infante, Flavio Portaluppi e Andrea Conti.

Dal 2014 partecipa all’evento anche il Basket Brescia Leonessa, che quell’anno sfidò Ferentino. Lo scorso anno, invece, la Leonessa partecipò a un quadrangolare con Mantova, Casalpusterlengo e Omegna, la cui finale fu interrotta a seguito dell’arresto cardiaco che colpì Alessandro Pagani, giocatore dell’Assigeco, salvato dal tempestivo intervento dei medici presenti nell’impianto.