Ghedi, vizio dello spaccio tra giovani di un locale sulla panchina. Arrestato 26enne recidivo

0

I carabinieri della compagnia di Verolanuova nel weekend sono stati impegnati in vari controlli straordinari nella bassa bresciana. L’attività è iniziata a Ghedi dove i militari della stazione e la polizia locale hanno arrestato un nordafricano di 26 anni, già noto alle forze dell’ordine per essere già finito in manette per spaccio un mese fa da parte dei carabinieri di Carpenedolo e rimesso in libertà in attesa del processo. Nei pressi di un noto locale del centro, che la sera accoglie molti giovani, approfittando del via vai di ragazzi, il 26enne conduceva il suo commercio illecito di stupefacenti nascondendosi tra i clienti.

Ma non è sfuggito ai militari di Ghedi. Qualche giorno di osservazione è bastato per capire dove lo straniero mettesse la droga che prendeva di volta in volta, per concludere lo scambio, in modo da farsi trovare “pulito” in caso di controllo. Appena i Carabinieri hanno assistito a uno scambio, lo hanno bloccato e con l’aiuto della Locale hanno fermato anche l’acquirente, un giovane di Ghedi, che dopo aver acquistato cocaina si stava allontanando.

E’ stata così recuperata la dose, insieme al resto, circa 5 grammi, che il nordafricano teneva in un nascondiglio ricavato nell’androne di un condominio di fronte al locale notturno, nei pressi di una panchina usata come riferimento per gli appuntamenti. Nonostante il suo precedente, dopo la convalida dell’arresto è stato di nuovo rimesso in libertà in attesa del processo fissato in ottobre.