Darfo, torna “Pitoon”. Laboratorio partecipato per scrivere una canzone

0

A poche settimane dal workshop condotto dal regista Giorgio Bellasio e dall’autore Rai Guglielmo Fiamma, che ha visto dieci giovani illustratori e grafici provenienti da tutta Italia cimentarsi con la sceneggiatura e la produzione di un cartoon dedicato al patrimonio d’arte rupestre, il progetto “Pitoon. I Pitoti in cartoon nella valle dei segni” torna con una proposta dedicata al linguaggio espressivo della parola. Il laboratorio, che si svolgerà tra settembre e ottobre al Conventone di Darfo Boario Terme, in via Quarteroni, sarà coordinato dall’autrice Nini Giacomelli, ideatrice del progetto triennale “Pitoon” e condotto da tre cantautori d’eccezione: Alessio Lega, Piji e Max Manfredi.

Nel corso delle lezioni, i partecipanti saranno guidati nella stesura di una canzone, partendo da alcuni esercizi di scrittura creativa giocando con rime, strofe, ritornelli e metafore. Si ascolteranno melodie e filastrocche e prenderà vita una canzone pitotica. Sarà il cantautore pugliese Alessio Lega, amico del “Festival Dallo Sciamano allo Showman”, ad aprire le danze giovedì 22 e venerdì 23 settembre. Pierluigi Siciliani, in arte Piji, salirà in cattedra mercoledì 28 e giovedì 29 settembre. Max Manfredi chiuderà il laboratorio giovedì 6 e venerdì 7 ottobre. Gli incontri si terranno dalle 20,30 alle 22,30.

Il progetto nasce nel 2012 da un percorso ideato da Nini Giacomelli con il Gruppo Istituzionale di Coordinamento del sito Unesco 94 e del Distretto Culturale della Valle Camonica. Attraverso un workshop, un gruppo di giovani artisti provenienti dal mondo dell’arte grafica, della vignetta e dell’illustrazione (sotto la guida, tra gli altri, di Sergio Staino, Laura Scarpa, Vanna Vinci e Angelo Stano) ha raccontato le incisioni rupestri utilizzando il linguaggio satirico del fumetto.

Grazie ai risultati ottenuti, il gruppo di lavoro ha deciso di ampliare il progetto di valorizzazione dell’arte rupestre che torna sul territorio con nuove attività artistiche e culturali e che vede il sostegno della Fondazione Cariplo e di vari comuni aderenti al gruppo. Il laboratorio è promosso dal Centro Culturale Teatro Camuno e dalla Comunità montana con la Fondazione Cariplo, il Gruppo Istituzionale “Arte Rupestre della Valle Camonica” e i comuni di Breno, Ceto, Cimbergo, Paspardo, Borno e Darfo Boario Terme. E’ patrocinato dalla Regione Lombardia. Per informazioni e iscrizioni si possono visitare i siti del Teatro Camuno e di Valcamonica Cultura.