Desio, "Trofeo Lombardia", grande prova di Brescia. Ma in finale va Olimpia Milano

0

Un’orgogliosa e lucida Germani Basket Brescia viene sconfitta dall’Olimpia Milano nella semifinale del Trofeo Lombardia di Desio ma la Leonessa mostra un grande cuore, rimontando i campioni d’Italia dal -18 e arrivando a tirare per portare il match all’overtime. In finale ci va l’EA7 ma la qualità di gioco e la caparbietà mostrate dai biancoblu non possono che far sperare bene per il futuro. Domani alle ore 17 Brescia giocherà la finale per il 3/4 posto contro la Pallacanestro Cantù, sconfitta dalla Vanoli Cremona nella prima semifinale.

Grintosa e concentrata, la Germani inizia il match con il piglio giusto e dopo 6′ raggiunge il primo vantaggio in doppia cifra (21-8 al 6′). A dimostrazione della lunghezza del roster dell’EA7, Repesa schiera in campo dieci giocatori prima della fine del primo quarto e le forze fresche ottengono il risultato di colmare il gap tra le due squadre, fissando il punteggio sul 22-17 al 10′. L’Olimpia continua a spingere all’inizio del secondo quarto e al 13′ mette il naso avanti sul 30-28. Raduljica sale in cattedra e l’EA7 prova a scappare ma Landry (14) e Moss (10) tengono in piedi la Leonessa e la portano al 45-45 con cui si chiude il primo tempo.

Landry apre il terzo periodo con 9 punti consecutivi ma l’attacco di Milano gira alla perfezione e l’EA7 raggiunge presto il vantaggio in doppia cifra (52-62 al 26′). Complice la naturale stanchezza, la Leonessa perde le misure in difesa e paga a caro prezzo i propri errori, mentre i campioni d’Italia concretizzano al 30′ il primo vero tentativo di fuga sul +13 (60-73). L’ultimo periodo si apre con i canestri di Cerella e Dragic, che dilatano ulteriormente il divario tra le due squadre (60-78). Con grande orgoglio, però, la Leonessa confeziona un parziale di 14-0 che riapre completamente i giochi, dando il via all’ennesimo finale in volata della preseason biancoblu. Simon ridà ossigeno all’EA7 ma Brescia arriva agli ultimi secondi di gara con la palla dell’overtime: la penetrazione di Lee. però, non viene coronata da successo e la vittoria finale va a Milano, che domani sfiderà Cremona per aggiudicarsi il prestigioso torneo.

ANDREA DIANA: “La partita di oggi dimostra l’importanza di ogni singolo possesso all’interno di una gara, soprattutto a questo livello. Il salto di qualità che dobbiamo fare è proprio quello di considerare ogni possesso offensivo e difensivo della partita come fosse l’ultimo. Detto questo, i ragazzi hanno fatto una grande partita contro un’autentica corazzata, confermando di far parte di una squadra competitiva, che non molla e che non si rassegna anche quando le cose vanno male: il carattere mostrato questa sera deve essere il marchio di fabbrica di tutta la nostra stagione”.

GERMANI BASKET BRESCIA-EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 82-84 (22-17, 45-45, 60-73)
Germani Basket Brescia: Passera (0/2), Berggren 3 (1/4), Cittadini 2 (0/4), Bruttini (0/2), L. Vitali 16 (6/6, 0/3), Landry 22 (3/10, 3/4), Moore 15 (2/5, 3/5), Bolis, Mazic ne, Dalovic ne, Moss 19 (4/6, 2/5), Bushati 5 (1/1, 1/5). All: Diana
EA7 Emporio Armani Milano: Cinciarini 7 (2/4), Fontecchio 5 (1/3, 1/1), Cerella 5 (2/3, 0/3), Kalnietis 3 (1/4 da tre), La Torre ne, Simon 28 (4/5, 5/9), Dragic 10 (1/1, 2/6), Abass (0/2 da tre), Pascolo 10 (4/7, 0/1), McLean 8 (3/7 0/1), Raduljica 8 (4/5). All: Repesa.
Arbitri: Biggi, Isinbaldi e Langella
Note: Tiri da 2: Brescia 17/40 (43%), Milano 21/35 (60%) – Tiri da 3: Brescia 9/22 (41%), Milano 9/27 (33%) – Tiri liberi: Brescia 21/27 (78%), Milano 15/20 (75%) – Rimbalzi: Brescia 33 (24 RD, 9 RO), Milano 35 (27 RD, 8 RO)