Bresciacup, 25° Trofeo Città di Nave a Baretto, Zulian e Maltese

0

Epilogo migliore non ci poteva essere per il Circuito Bresciacup 2016 che questa mattina, contro ogni previsione, ha visto il 25º Tr. Città di Nave svolgersi sotto un sole splendido accogliendo 350 bikers provenienti da tutto il nord Italia, celebrando ancora una volta il movimento giovanile grazie ai 140 giovani campioni iscritti nelle categorie esordienti ed allievi che si sono sfidati sullo stesso tracciato delle categorie maggiori mettendo in campo tutto il loro valore e tutta la loro tenacia.

Dopo le piogge dei giorni antecedenti la gara il tracciato di 5500mt e 230 mt di dislivello preparato per l’occasione dai ragazzi dello Zaina Club ha retto egregiamente permettendo la conferma del programma gara previsto. Solo la massiccia presenza degli atleti che non hanno voluto mancare all’ultima occasione utile per racimolare punti in vista del gran finale della Cup ha costretto organizzatori e giuria a predisporre una ulteriore suddivisione delle categorie in Gara1 programmando due partenze per agevolare l’immissione del gruppo all’interno dell’anello di gara.

Proprio in Gara1 è bastata una sola tornata affinché le posizioni di testa iniziassero subito a stabilizzarsi e definirsi. A rompere ogni indugio è Igor Baretto (Gruppo Nulli Iseo MTB) che sfrutta il fattore campo cercando di fare subito la differenza sugli avversari per poi amministrare in sicurezza il resto della gara. Alle sue spalle provano a ricucire Omar Lombardi (NOB Jollywear), quindi Michele Cappelli e Matteo Cucchi (NOB Selle Italia) ed un agguerrito Ivan Zulian (Bike Pro Action) che dalle retrovie trova lo spunto per portarsi in testa al gruppo all’inseguimento.

I primi a tagliare il traguardo in Gara1 sono gli M6 che al termine delle tre tornate previste vedono la maglia iridata di un Natale Bettineschi (Boario) in splendida forma dominare letteralmente la categoria con oltre 9’ di vantaggio sul resto degli avversari. Tra le donne la prima a tagliare il traguardo di Nave è Monica Maltese (Pavan) che tra le W1 precede Eloise Tresoldi (Triangolo Lariano) e l’iridata Valentina Garattini (Niardo). Raffaella De Lorenzi (MDL) si aggiudica la W2 davanti a Daniela Poetini (Sellero) e Valentina Pesatori (Ram Bike) mentre Simona Mazzucotelli (Massì Supermercati) e Katia Moro (Pila Bike) si aggiudicano rispettivamente la Donne Elite e la Donne Junior.

Con il tempo di 1h 22’ e 56” è la maglia tricolore del campione italiano ELMT2 Ivan Zulian (Bike Pro Action) il primo amatore a completare le quattro tornate previste aggiudicandosi la vittoria di categoria precedendo di pochi minuti la maglia tricolore del campione nazionale Matteo Cucchi (NOB Selle Italia) vittorioso tra gli Junior. Cristian Boffelli (Pavan) vince tra gli ELMT1, Francesco Mensi (Niardo) è primo tra gli M1, Enzo Gnani (Gnani Bike) si conferma leader tra gli M2, Alessio Bongioni (Giangi’s Free Bike) è  primo tra gli M3, il campione italiano Carlo Manfredi Zaglio (Rosola) si aggiudica la M4 mentre Giuseppe Canali (Triangolo Lariano) sale sul gradino più alto tra gli M5. Tra gli Open Igor Baretto non ha rivali e riesce ad avere la meglio dopo cinque tornate sui giovani Marco Mazzucchelli (Bi&Esse) e Simone Linetti (Gruppo Nulli Iseo MTB).

Gara2 come sempre entusiasmante grazie alla classe dei giovani campioni delle categorie esordienti ed allievi che vedono Sara Cortinovis (Sorisolese) la prima a tagliare il traguardo dopo una tornata aggiudicandosi la vittoria tra le ED1 mentre Letizia Marazini (Lugagnano) è prima tra le ED2. Dopo le due tornate è invece Mattia Beretta (KTM Protek) a tagliare per primo il traguardo tra gli ES2 con Michael Pecis (S.Paolo d’Argon) che si aggiudica la ES1. Tra le DA1 la tricolore Letizia Motalli (Alpin Bike) sale sul gradino più alto così come Martina Stirano (RDR Italia) tra le DA2. Nelle tre tornate si chiude invece nel segno di Zaccaria Toccoli (Lapierre Trentino) la gara degli AL2 che precede Nicola Manenti (Team Bike Rocks) e Simone Bertoletti (Bettoni) mentre tra gli AL1 è Davide Zanoletti (Team Bike Rocks) a salire sul gradino più alto precedendo Luca Saligari (Melavì Focus) e Marco Zoldan (Gallina Colosio).

Hanno detto:
Igor Baretto: “È sempre bello ed emozionante tornare a correre qui a Nave dove si può dire che ho iniziato a correre, migliorando ed imparando da amici e compagni di squadra come Gigi Bettelli. Oggi non era facile ed il risultato non era per nulla scontato. Il tracciato era molto selettivo a causa del fondo scivoloso ed era facile commettere errori se si voleva esagerare. Ho fatto bene e sono contento, una bella vittoria che dedico al team ed agli amici.”

Ivan Zulian: “Un tracciato veramente tosto e una bella vittoria. Quando posso vengo sempre volentieri a correre la Bresciacup perché so di trovare tracciati all’altezza di un vero cross country ed oggi, anche se sembrava un percorso semplice e facile, si è dimostrato ancora essere veramente impegnativo ma comunque bello e divertente. Bravi gli organizzatori.”

Monica Maltese: “Oggi ci tenevo a vincere per chiudere nel migliore dei modi la stagione con la Bresciacup. In effetti è stato l’unico circuito che quest’anno ho seguito dall’inizio alla fine, era la mia prima volta e non posso nascondere l’entusiasmo per aver finalmente trovato percorsi e gare che meritino di essere corsi nonostante la fatica, i viaggi e gli allenamenti. Una giornata bellissima accompagnata anche dal bel tempo che ci ha assistito. Ora godiamoci la festa e il finale di stagione.”

Marco Loda: “Un’edizione della nostra gara che ricorderemo a lungo. Per il numero dei bikers che hanno accettato il nostro invito ad essere presenti, per i campioni titolati che ci hanno onorato con la loro partecipazione, per i tanti giovani che seguono e danno senso al nostro lavoro. Siamo stati fortunati con il meteo, clemente per tutta la giornata, ma il ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito all’ottima riuscita della manifestazione è d’obbligo. Ad Enrico Zaina e suo papà Battista, le due colonne portanti della nostra storica gara, poi tutti i volontari e le associazioni del paese che dietro le quinte lavorano con grande dedizione e pazienza garantendo che tutto funzioni al meglio.”

Ora la Bresciacup si prepara alla grande cerimonia di premiazione finale già in programma e confermata per la serata di venerdì 23 settembre presso il centro commerciale “Le Porte Franche” di Erbusco dove, a partire dalle ore 20.00, verranno premiati tutti i vincitori e le posizione di merito per ogni categoria, gli all-finischer del circuito ed assegnati premi speciali. Saranno oltre 200 i bikers così premiati che potranno vivere l’ultima grande emozione della Bresciacup 2016 nella serata a loro dedicata, una meritata passerella d’onore che aprirà poi ufficialmente le porte alla nuova emozione targata 2017. Le classifiche complete saranno disponibili a breve sul sito internet.