Leonessa cede all'Hapoel Gerusalemme. Suo il "Trofeo Roberto Ferrari"

0

La prima edizione del ‘Trofeo Roberto Ferrari’ finisce nella bacheca dell’Hapoel Gerusalemme, che al PalaGeorge di Montichiari si impone sulla Germani Basket Brescia con il punteggio di 78-67. Contro un avversario di alto livello e dal roster ricco di campioni, la Leonessa lascia comunque un’ottima impressione nell’evento di apertura della preseason e di presentazione al pubblico bresciano, pronto a vivere nuovamente le emozioni della Serie A che inizierà tra poco meno di un mese.

Forti emozioni sul parquet sul quale poco più di due mesi fa venne sancita la promozione in Serie A della Leonessa: la voglia di vedere all’opera il nuovo roster guidato da coach Andrea Diana, la curiosità di applaudire un campione NBA come Amar’e Stoudemire e gli applausi a Simone Pianigiani, ex CT della Nazionale e nuovo allenatore dell’Hapoel, premiato prima dell’inizio del match con una targa consegnata da David Moss, suo ex giocatore ai tempi della Mens Sana Siena.

Inizio scoppiettante della Germani, che trova in Lee Moore un terminale offensivo di assoluto valore: il rookie segna 17 punti nei primi 20′ e permette alla Germani di restare avanti nelle prime battute del match (14-7 al 6′). La risposta dell’Hapoel è immediata, Jerrells e Dyson, vecchie conoscenze del campionato italiano, permettono al quintetto di Pianigiani di mettere il naso avanti alla fine del primo periodo: 22-24. L’allungo dell’Hapoel all’inizio del secondo quarto (27-34 al 14′) trova pronta la Leonessa, che nonostante lo stop di Cittadini (out per una botta al polpaccio) realizza un parziale di 12-2 e non chiude in vantaggio il primo tempo solo per merito di Kinsey, che con una bomba sulla sirena lascia l’Hapoel avanti di 2 lunghezze (41-43) all’intervallo lungo.

Stoudemire sale in cattedra all’inizio del terzo periodo (8 punti nel quarto) e favorisce il nuovo allungo degli israeliani, che nonostante i prematuri quattro falli di Dyson al 28′ raggiungono la doppia cifra di vantaggio (49-59). Landry dalla lunetta e Bushati dall’arco riducono lo svantaggio e permettono alla Germani di arrivare agli ultimi 10′ con uno svantaggio di 7 lunghezze (54-61). All’inizio del quarto periodo la Leonessa compie il massimo sforzo per rientrare in partita, tornando a -5 (61-66 al 35′). Un siluro di Dyson dà ossigeno all’Hapoel, che nonostante le giocate di Moss tiene il vantaggio nella volata finale e porta a casa la vittoria.

COACH ANDREA DIANA – “Dopo la settimana di duro lavoro a Ponte di Legno ho visto un’ottima risposta da parte della squadra. Abbiamo avuto un ottimo approccio, ho visto i ragazzi applicarsi sul nostro modo di lavorare e sulle nostre nozioni difensive e offensive. Abbiamo avuto un atteggiamento positivo contro una squadra di altissimo livello, siamo consapevoli che c’è ancora tantissimo da lavorare”.

GERMANI BASKET BRESCIA-HAPOEL BANK YAHAV GERUSALEMME 67-78 (22-24, 41-43, 54-61)
BRESCIA: Passera, Berggren 7, Cittadini, Bruttini 2, L. Vitali 5, Landry 12, Moore 19, Bolis ne, Mazic ne, Nyonse ne, Dalovic ne, M. Vitali 5, Moss 14, Bushati 3. All: Diana
HAPOEL GERUSALEMME: Stoudemire 13, Dyson 17, Elyahu 4, Halperin 1, Timor 3, Menco, Kinsey 6, Jones 11, Shefa ne, Peterson 10, Jerrells 7, Rosefelt. All: Pianigiani

INIZIATIVA DI SOLIDARIETÀ – Durante il primo quarto di gioco della partita sui LED pubblicitari del PalaGeorge di Montichiari sono comparsi i riferimenti per sensibilizzare i tifosi a effettuare una donazione a favore delle popolazioni del centro Italia colpite dal sisma dello scorso 24 agosto attraverso la campagna promossa dal Giornale di Brescia.
Per questo motivo nei primi 10′ di gioco i loghi degli sponsor di Basket Brescia Leonessa sono stati sostituiti dalle coordinate per procedere alle donazioni:
c/c 69000
intestato a: ‘Fondazione della Comunità Bresciana Onlus Emergenza Terremoto 2016’
causale: Terremoto 2016
IBAN: IT82C0350011200000000069000