Bagnolo Mella e Calvisano, due operai nei guai. Droga nascosta nel cruscotto

0

Nell’ambito della stessa operazione condotta dai carabinieri della compagnia di Verolanuova a Manerbio, sono stati compiuti altri due arresti. I militari di Bagnolo Mella ha messo le manette a V. R., operaio di 53 anni residente in paese e fermato sabato mentre percorreva via Fermi alla guida della propria auto. La perquisizione della sua vettura durante un normale controllo ha permesso di trovare, nel vano porta oggetti del cruscotto, una busta con 4 grammi di cocaina già confezionata in otto dosi.

La perquisizione si è poi estesa alla sua casa dove è stato sequestrato un altro grammo, un bilancino elettronico di precisione e materiale per confezionare la droga. Il suo quadro indiziario si è così aggravato. L’arresto è stato convalidato dal tribunale che ha disposto per l’uomo l’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile in un’altra circostanza hanno arrestato R. P., operaio di 25 anni residente a Calvisano.

Anche lui è finito nei controlli in strada mentre percorreva in auto via Isorella. Nella sua vettura, nascosto nel vano porta oggetti, c’era una busta con 3 grammi di hashish già confezionata in sei dosi, un bilancino di precisione e 120 euro in contanti, ritenuti provento dell’illecita attività. Il tribunale ha convalidato il fermo e disposto anche per lui la presentazione alla polizia.