Rally, Serres (Gre), Botturi terzo nella penultima tappa. Oggi si chiude con Enduro

0

(Pia Grazioli) Terzo posto assoluto ieri, venerdì, nella sesta e penultima tappa del Serres Rally in corso in Grecia. Il pilota lumezzanese Alessandro Botturi ha chiuso in terza posizione la tappa da 252,5 km al cui interno si correva un settore selettivo da 199 km. Il pilota della Yamaha in mattinata era partito dalla seconda posizione dopo il risultato di giovedì quando, pur partendo 80°, era riuscito ad agguantare il secondo tempo di giornata. Botturi ieri mattina, dopo una nottata piovosa, era entrato in questa lunga speciale, fatta come sempre di diverse situazioni, con un terreno viscido e misto, sassi, terra, a tratti sabbioso, ed è arrivato al traguardo alle spalle di Stefan Svitko (che di mattina partiva in quinta posizione) e Sebastian Buhler staccato di 3’55” dallo slovacco e di 1’14” da Buhler.

Svitko, che è sempre stato in testa alla gara, a questo punto sembra aver ipotecato la vittoria di questa sesta edizione del rally in Grecia, mentre Botturi, dopo il problema in pista di tre giorni fa sta approfittando della gara per allenarsi in vista dei suoi prossimi impegni agonistici tra Marocco e Sud America a gennaio. “Ho aperto io per tutta la giornata – commenta Botturi.- Ho superato quasi subito Sella e ho fatto strada, navigando e trovando i passaggi migliori, anche perchè dopo la tanta pioggia della notte la mia traccia si vedeva bene, era profonda”. Così Botturi ha reso la giornata più semplice a tutti gli altri, che non hanno dovuto far altro che seguire.

“A circa 30 km dalla fine della speciale mi ha raggiunto Stefan Svitko e a quel punto abbiamo proseguito insieme per un po’, verso il traguardo”. Svitko, che partiva quinto e a 6 minuti da Botturi raggiungendolo, aveva già recuperato il suo distacco ma il valgobbino ha fatto la differenza tirando anche negli ultimi chilometri e contenendo il distacco in meno di 4 minuti. In classifica generale il pilota di Lumezzane recupera ancora qualcosa, sistemandosi intorno alla 60° posizione. Sta preparando l’ultima tappa di oggi e tenere controllato il polso per vedere come reagisce e poter arrivare nella forma migliore alle gare che valgono i mondiali. La tappa di oggi è la Enduro di 97 km. Un anello in parte sulla traccia della quarta tappa di questa edizione che chiuderà i giochi.