Valcamonica, tre arresti per droga e furto. Fermato un bandito mentre scappa

0

I carabinieri della compagnia di Breno sono stati impegnati in una serie di operazioni nei giorni scorsi. Martedì a Piancogno, in Valcamonica, i militari locali hanno arrestato in flagrante per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti M. M., 24enne marocchino residente a Cividate Camuno, disoccupato e pregiudicato. Dopo essere stato perquisito, gli hanno trovato addosso 77 grammi di hashish, 3.875 euro in contanti ritenuti provento dell’attività di spaccio e un cellulare. L’arresto e’ stato convalidato dall’autorità giudiziaria in attesa del processo. Ancora martedì a Esine i carabinieri locali hanno messo le manette a P. D., 33enne italiano residente in paese e pregiudicato.

Gli è stata notificata un’ordinanza di sospensione dell’affidamento in prova ai servizi sociali ai quali era sottoposto. Il provvedimento è stato emesso dall’ufficio di Sorveglianza di Brescia dopo l’arresto del 24 luglio perché beccato in possesso di droga. L’uomo è stato portato nel carcere Canton Mombello di Brescia a disposizione dell’autorità giudiziaria. Infine, ieri a Braone i carabinieri di Cevo con quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile di Breno hanno arrestato in flagrante per tentato furto aggravato in abitazione in concorso B. B., 26enne albanese domiciliato a Prato, disoccupato e pregiudicato.

Durante la notte, dopo aver forzato la porta della cucina, è entrato in una casa con l’aiuto di alcuni complici ancora da identificare e mentre il proprietario e la consorte stavano dormendo in camera. I militari, giunti su richiesta del proprietario che si era svegliato sentendo i rumori, hanno bloccato l’albanese mentre cercava di fuggire. Per i ladri è stato un furto andato a vuoto. L’arresto per il 26enne è stato convalidato dall’autorità giudiziaria e l’uomo portato nel carcere di Brescia in attesa del processo.