Niardo, Bresciacup alla settima prova. Domenica 21 agosto il "15° Gir de Gnard"

0

Grazie ad una simpatica, quasi casuale, ma di certo significativa, coincidenza anche il Circuito Bresciacup 2016 avrà la sua prova “preolimpica”. Stesso giorno, addirittura stesso orario se non fosse per il fuso orario di 5 ore che vedono la capitale dell’omonimo stato confederato brasiliano in ritardo rispetto l’orario nazionale italiano. È così che il 15º Gir de Gnard, proprio domenica 21 agosto, sarà, almeno nell’immaginazione dei tanti appassionati presenti, l’appuntamento XCO italiano che precederà seppur di qualche ora la gara élite maschile del programma olimpico di Rio2016.

Da Niardo a Rio de Janeiro ci sono circa 10.000 Km di distanza, altrettante differenze culturali e societarie, ma per un giorno, un giorno soltanto, anche queste due realtà così differenti e distanti saranno accumunate dalla bellezza e dal divertimento che solo il ciclismo fuoristrada ed il cross country è capace di regalare. I migliori campioni di tutto il mondo si sfideranno su uno dei tracciati più impegnativi e moderni di sempre. Centinaia di appassionati e giovani promesse, invece, si sfideranno, faticheranno, si divertiranno e si emozioneranno su uno dei percorsi più belli e storici del movimento bresciano della mountain bike. Un parallelismo che forse fatica a reggere fine a se stesso, ma basta essere appassionati in qualcosa, viverlo con dedizione e coraggio, per poter partecipare ogni giorno, in ogni momento, alla nostra olimpiade, proprio come i grandi campioni che seguiamo e tifiamo.

Da anni a Niardo abbiamo creduto nel progetto della mountain bike a 360º – ha commentato Tiziano Bondioni, responsabile della manifestazione – abbiamo creato tracciati, un gruppo di appassionati ed agonisti, abbiamo perseguito l’idea della promozione delle gare cross country con un occhio di riguardo alle categorie giovanili e giovanissimi. Anche nelle nostre menti la concomitanza con l’appuntamento olimpico è quasi una sorta di segno del destino. Domenica 21 agosto saremo pronti per far vivere a tutti gli appassionati la loro personale olimpiade!

E non è finita qui! Il 15º Gir de Gnard, infatti, non sarà solo la prova “preolimpica” dell’immaginario collettivo, ma a soli dieci giorni dall’appuntamento iridato in programma nella vicina Val di Sole, sarà anche banco di prova ideale per gli atleti delle categorie master che vorranno farsi trovare al top della condizione e rifinire la loro preparazione in vista dei titoli mondiali XCO 2016 che quest’anno si assegnano sul tracciato italiano della World Cup.

Già iniziate da settimane invec le operazioni di sistemazione del tracciato di Niardo che rispetto l’edizione 2015 vede realizzate solo piccole miglorie senza dover rivoluzionare quell’anello di gara che tanti consensi ha ricevuto nel corso delle edizioni passate. “Entro settimana prossima daremo le informazioni definitive – conclude Bondioni – probabilmente saremo in grado di aprire il tracciato alle ricognizioni già entro pochi giorni. Stiamo solo rifinendo alcuni passaggi mettendoli in sicurezza e migliorandone il fondo rovinato dalle forti piogge di qualche giorno fa.”

SCHEDA DI GARA