Brescia, ricordo delle bombe su Hiroshima e Nagasaki. Sabato incontro al kaki

0

Il 6 e il 9 agosto 1945 le città di Hiroshima e Nagasaki, in Giappone, furono distrutte da due bombe atomiche con migliaia e migliaia di vittime e con conseguenze che fanno sentire la loro influenza di morte ancora oggi. Tra le piante che sopravvissero ai bombardamenti ci furono un aoghiri (albero del parasole) a Hiroshima e un albero di kaki a Nagasaki.

In particolare, per ricordare le insensate atrocità causate dalle armi nucleari e sottolineare l’anelito alla vita e alla pace di ogni essere vivente, è nato il progetto dell’Albero del kaki – Rinascita del tempo: come simboli di pace, gli alberelli nati dai semi della vecchia pianta di kaki di Nagasaki sono stati distribuiti in tutto il mondo. Nella provincia di Brescia ce ne sono 40, e fra di essi un aoghiri e un albero di Kaki sono stati trapiantati anche nel cortile del Museo di Santa Giulia.

Anche quest’anno si terrà la cerimonia di commemorazione per fare memoria di quanto avvenuto il 6 e il 9 agosto in Giappone.

L’appuntamento è sabato 6 agosto con il seguente programma:

Ore 11.30 ritrovo in bicicletta alla ex polveriera di Mompiano e salita a piedi al rifugio dei Gnari de Mompià dove è stato piantumato un kaki di Nagasaki. Breve commemorazione e pranzo al sacco.

Ore 15.00 trasferimento in bicicletta in via N. Bixio 9: visita al kaki di Nagasaki nella scuola primaria Calini e al rifugio antiaereo. Con ricordo delle vittime bresciane dei bombardamenti.

Ore 16.30 trasferimento nel chiostro del Museo di Santa Giulia (ingresso da via Piamarta 2) dove sono a dimora l’aoghiri di Hiroshima ed il kaki di Nagasaki sopravvissuti ai bombardamenti atomici. Saluti delle autorità, testimonianza del signor Shozo Tanaka di Hiroshima e presentazione del progetto aoghiri con Duilio Zogno.

Aderiscono:
Gruppo don Milani
Ass. Gnari de Mompià
Fondazione Bobo Archetti
UISP Comitato di Brescia
Amici della Bici
Tavolo pace Franciacorta