Valcamonica, spaccio, furto e ubriachi alla guida. Quattro arresti e denunce

0

I carabinieri della compagnia di Breno sono stati impegnati in una serie di attività di controllo in Valcamonica. Lunedì pomeriggio a Darfo Boario Terme i militari locali hanno arrestato un 54enne colombiano, pregiudicato e residente in paese, già sottoposto ai domiciliari per sostanze stupefacenti. Per lui è stato eseguito l’ordine di carcerazione domiciliare, emesso dal tribunale di Brescia, per scontare 4 anni, sei mesi e venti giorni. Nella notte dello stesso giorno, invece, ad Artogne, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno messo le manette per furto aggravato a un 26enne romeno, domiciliato a Brescia.

E’ stato sorpreso in un bar dopo aver forzato la porta d’ingresso e rubando tre stecche di sigarette e 50 euro, per un valore totale di 180 euro circa, poi restituiti al proprietario. Processato per direttissima, è stato condannato a otto mesi di reclusione e a 200 euro di multa, con pena sospesa e rimesso in libertà. Domenica mattina a Esine i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile con quelli di Artogne erano impegnati in un servizio per bloccare lo spaccio di sostanze stupefacenti. Hanno arrestato un 33enne italiano, pregiudicato, residente in paese, perché trovato in possesso di 15 grammi di cocaina, due piante di marijuana alte un metro e mezzo, un bilancino di precisione, 5.800 euro ritenuti provento dell’attività di spaccio e materiale per confezionare la droga.

L’arresto è stato convalidato e per lui sono scattati i domiciliari in attesa del processo. Il sabato precedente a Rogno, in provincia di Bergamo, i militari di Breno e Artogne hanno messo le manette a un 32enne albanese, pregiudicato, residente a Darfo, ancora per spaccio di sostanze stupefacenti. E’ stato beccato mentre dava 6 grammi di cocaina a un marocchino. Durante la perquisizione casalinga sono stati trovati altri 2 grammi di marijuana, 680 euro in contanti, due telefoni cellulari e materiale per confezionare la droga. Convalidato l’arresto e per l’uomo è stato l’obbligo di firma in attesa del processo.

Sabato e domenica, infine, i carabinieri di Breno sono stati impegnati in un servizio per la sicurezza sulle strade nel periodo estivo. Nove persone, di cui sei italiani e 2 stranieri, per la maggior parte residenti in Valcamonica e in altri paesi della provincia di Bergamo, sono state denunciate per guida in stato di ebbrezza. Ritirate nove patenti, sequestrate quattro auto da confiscare, emesse sedici multe per mancato rispetto del Codice della Strada per 2.515 euro e tolti 126 punti dalle patenti.