Chiari, 5 e 6 novembre a Villa Mazzotti torna la Microeditoria. Tutte le anticipazioni

0

Il 5 e 6 novembre torna a Chiari, nella bassa bresciana, la quindicesima edizione della rassegna “Microeditoria”, l’appuntamento annuale dedicato alle piccole e piccolissime case editrici italiane, ideato e promosso dall’associazione culturale “L’Impronta” con il Comune. Tema dell’edizione sarà “In cammino”. Ad ispirare la scelta è il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini che ha proclamato il 2016 come Anno Nazionale dei Cammini, con uno sguardo al patrimonio culturale e turistico del Belpaese, agli itinerari percorsi a piedi alla ricerca di sé stessi, della pace o del puro piacere di farlo. “Camminare è un modo per fruire la cultura, ammirare le ricchezze architettoniche, naturali, enogastronomiche. Questo, in particolare nel nostro Paese – dice Daniela Mena, direttore artistico della manifestazione – camminare significa anche gustarsi ciò che si sta vivendo anche in base ai profumi. Un’opportunità privilegiata e difficile da fare con altri mezzi di trasporto”.

Alla rassegna, il cammino sarà oggetto di numerosi incontri, dibattiti, reading e presentazioni e verrà analizzato nei suoi molteplici significati. Dalle valenza sociale del “camminare” come “incontrare” o dell’aspetto religioso del camminare come pellegrinaggio o, ancora, all’aspetto meditativo dell’andare in montagna, verso l’alto, passando per la riflessione sul tema dello scrittore-viaggiatore. Testimonial d’eccezione sul tema saranno i grandi ospiti chiamati a Villa Mazzotti, sede della rassegna. Tra le presenze illustri, Paolo Rumiz viaggiatore visionario e instancabile, nonché penna de La Repubblica e de Il Piccolo di Trieste, che dialogherà con Franco Michieli, geografo, redattore per molti anni delle riviste Alp e RdM, esploratore e garante internazionale di Mountain Wilderness, con la moderazione di Roberto Mantovani, giornalista e storico dell’alpinismo europeo ed extraeuropeo.

Atteso anche il matematico Piergiorgio Odifreddi che partirà dal suo libro “La via lattea” per una riflessione sulla vita, tra fede e scienza, lungo il cammino di Santiago de Compostela. Prosegue anche quest’anno la collaborazione con il territorio, in particolare con il Sistema Bibliotecario del Sud Ovest Bresciano che, tra le proposte pensate per il 2016 ha inserito il percorso “Verso la Microeditoria” nella rassegna “Un libro per piacere!”. Un evento nell’evento che si svolgerà tra settembre e ottobre e che porterà nelle biblioteche del Sistema i vincitori dell’ultima edizione del concorso Premio Microeditoria di Qualità e le proposte dei microeditori e grandi nomi. Oltre alla partnership, che vede quest’anno 35 editori partecipanti che hanno inviato 92 titoli per 539 copie e che proprio in questo momento i lettori delle biblioteche bresciane stanno leggendo e valutando, si sono volute caratterizzare alcune serate di “Un libro, per piacere!” come tappe di avvicinamento.

La prima si è svolta l’1 luglio con il vincitore della sezione Narrativa del Concorso 2015 Romeo Vernazza. Si prosegue giovedì 22 settembre alle 21 a Castel Mella con Diego Trapassi intervistato da Amos Cartabia, sabato 24 alle 21 a Roncadelle con Ritanna Armenni intervistata da Paolo Festa e venerdì 30 ancora a Castel Mella con Michele Mari intervistato da Cristiana Negroni. Si va avanti giovedì 6 ottobre a Chiari con Marcello Fois intervistato da Claudio Baroni, il 7 a Cazzago San Martino con Beatrice Masini intervistata da Cristiana Negroni, il 14 alla scuola “Gigli” di Rovato con Giulio Serra, segnalazione Giovani del concorso Microeditoria 2015. Infine, giovedì 27 a Travagliato con Silvia Vegetti Finzi intervistata da Paolo Festa. Per quanto riguarda la rassegna, c’è la sinergia anche il Club Alpino di Chiari con cui verranno organizzate iniziative fuori e dentro la Villa, alla scoperta del territorio.  E’ stata ottima la risposta delle piccole e piccolissime case editrici che hanno risposto all’invito. “Gli espositori si stanno iscrivendo molto velocemente.

Sono già 50 quelli iscritti ad oggi, un numero che ci fa ben sperare considerando che si tratta di un periodo di ferie – commenta Daniela Mena – e la buona notizia è che ritornano. Un segno di un apprezzamento sempre più forte nei confronti della manifestazione”. Tra i microeditori “a tema” c’è Fusta editore di Saluzzo, espositore della rassegna clarense, editore di libri di trekking e fusione fra passeggiata e cultura, che pubblica la rivista “Camminare”, mediapartner di Microeditoria. Poi Ediciclo Editore di Portogruaro, specializzata in guide e mappe per il turismo ciclistico e percorsi con mezzi sostenibili, che ha tra i suoi autori Franco Michieli, giornalista di origini camune ed esploratore che si orienta secondo l’istinto “con il quale si scoprono le cose più interessanti”. Presenza fissa al salone bresciano dei microeditori è la casa editrice bresciana Grafo Edizioni che presenterà la pubblicazione “Passeggiate per famiglie nel bresciano. Venti itinerari per camminare insieme ai bambini negli ambienti naturali della provincia di Brescia”.

Non mancherà il riferimento alla “camminata dell’anno, sulle acque del lago d’Iseo” con il libro “A passo sospeso – The Floating Piers Christo and Jeanne-Claude” della giornalista e scrittrice bresciana Viviana Filippini, dedicato all’opera visionaria dell’artista bulgaro americano Christo Vladimirov Javacheff. In più, Chiari è entrata a far parte delle “Città del libro”, diventando soggetto attivo e cassa di risonanza in grado di veicolare l’importanza e il piacere della lettura. Il riconoscimento è stato conferito all’ultima edizione del Salone Internazionale del libro di Torino, nell’ambito dell’incontro promosso dal ministero dei Beni culturali attraverso il “Centro per il libro e la lettura” per censire e dare visibilità alle località grandi e piccole che ospitano e organizzano manifestazioni legate al libro. Sotto questa denominazione rientrano quindi festival, fiere e saloni che hanno una marcata impronta locale. Chiari è stata scelta proprio per la rassegna Microeditoria, in grado di promuovere un’idea forte di libro e lettura. “Un riconoscimento importante che pone Chiari e la rassegna nel panorama culturale nazionale, tra i principali promotori del libro e della lettura” commenta l’assessore alla cultura Laura Capitanio. Tutte le informazioni sulla rassegna si trovano sul sito internet.