"31° Salò Sail Meeting" al Garda, sul podio Fonda, De Munari e Gasparri

0

“31° edizione della Salò Sail Meeting”, regata erede della Ecoservizi Trophy, la gara che negli anni aveva portato i veloci classi libera nel golfo salodiano. Una bellissima regata spettacolo che mantiene immutato il suo fascino grazie anche al grande lavoro organizzativo della Canottieri Garda, sodalizio guidato dal presidente Giorgio Bolla. Due giornate di regate, 5 prove, la prima con un “rafficato” Ander, ieri con la classica brezza pomeridiana dell’Ora.

E’ stato, come sempre, un vero Campionato d’estate per le flotte dei Monotipi lacustri dopo i rispettivi campionati nazionali e prima delle gare su percorso lungo del 5O° Gorla e 66° Centomiglia, in programma ad inizio settembre. Il trofeo Sail Meeting per la classe più numerosa va (per sorteggio) va ai Protagonist. Vince Enrico Fonda (Canottieri Garda) di “El Moro” (equipaggio Giacomini, Pavoni, Sinibaldi)  con i piazzamenti: 2-1-1-3. Secondo è “Il peso della farfalla” di Roberta de Munari e Marco Schirato (Cv Gargnano), terzo Fabio Gasparri (Canottieri Garda) alla barra di “Luca”; seguono Giannino Boventi, ed i due avvocati: Pietro Bembo e Lorenzo Tonini.

files

La miglior serie di piazzamenti assoluti è però di “Baraimbo” (Fv Desenzano), il Dolphin che è il campione nazionale in carica. La barca degli appassionati armatori Imperadori e Razzi con Gio’ Pizzati alla barra ottiene due vittorie e due secondi posti battendo nell’ordine Martin Reintjes con “Flipper”, Brunetto Fezzardi con “Fantastica”, Polettini e Bocchio con il “Twister”, Davide Giubellini skipper di “30 Nodi”.

Poche barche per gli altri gruppi con la famiglia Cavallini (Cv Gargnano) di “Idefix”  che si aggiudica vittoria di classe ed i trofei Max Traverso e Marco Bosetti. I gargnanesi Cavallini battono i campioni nazionali con il veronese “Assatanato” di Ivano Brighenti (Cn Brenzone) e Francesca Ferrari con “Michelass” (North West Garda Sailing Org). L’Ufo 22 vede la vittoria di Simone Dondelli con Noleppi e Locatelli (Canottieri Garda) davanti al veronese Gugole e ai madernesi Carbonelli.