Salò, alla caserma dei carabinieri una stanza per le donne violentate

0

Stamattina alla caserma dei carabinieri di Salò, sul Garda, è stata inaugurata “Una Stanza tutta per sé”, un’aula per le audizioni delle donne vittime di violenza. E’ stata realizzata dal Club Soroptimist Garda Sud nell’ambito di un progetto nazionale sponsorizzato dall’Associazione Soroptimist International d’Italia con il comando generale dell’Arma dei Carabinieri. La stanza vuole accogliere con attenzione particolare, in un ambiente confortevole e che abbatta le distanze psicologiche, le vittime dei reati di violenza.

L’interno del locale, arredato con mobili informali e con colori scelti per creare un ambiente rassicurante, comprende un angolo giochi per i bambini che spesso accompagnano le madri nel momento in cui si rivolgono ai carabinieri per mostrare la situazione di disagio o di violenza subita. La stanza è stata inaugurata dal comandante provinciale Giuseppe Spina e dal presidente del Club Soroptmist Garda Sud Caterina Cannizzaro.

C’erano anche varie autorità civili e militari, tra cui il vicesindaco di Salò Pierantonio Pelizzari, l’assessore ai Servizi sociali Mariacristina Castellini, il comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Brescia Giuseppe Arbore, quello della Tenenza di Salò Lorenzo Marzoli e la vicepresidente nazionale del Club Soroptimist d’Italia Laura Marelli.