Brescia, nel reggiseno 8 mila euro per detenuto di Verziano. Polizia ferma i familiari

0

Nei giorni scorsi gli agenti della polizia penitenziaria del carcere bresciano di Verziano hanno sventato il tentativo di ingresso di circa 8.500 euro, molto probabilmente rivolti a un detenuto. A farlo sono stati alcuni familiari che hanno aspettato l’occasione del colloquio. Nel momento in cui sono entrati nella portineria dell’istituto di pena, hanno avuto un comportamento anomalo, nervoso e agitato.

La polizia ha avuto più di un sospetto e per questo motivo ha perquisito i familiari trovando la somma di denaro nel reggiseno di uno dei visitatori. “Nonostante la grave ed endemica carenza di organico – si legge in una nota della Fp Cgil di Brescia – il personale riesce ad assolvere al proprio compito istituzionale con grande professionalità ed impegno, garantendo non solo l’ordine, la sicurezza, la disciplina e le varie e tante attività di trattamento nel carcere, ma previene anche l’illecita introduzione di sostanze e oggetti non consentiti per legge”.