Irma, il 9 luglio si apre il sentiero dell’Acqua. Storia e natura dal Mella

0

Sabato 9 luglio alle 10 a Irma, in alta Valtrompia, sarà inaugurato il “Sentiero dell’Acqua”, percorso storico naturalistico tra boschi e torrenti, tappa ideale della costituenda Via dell’Acqua della Valtrompia, inserita nella mappa della Comunità promossa dall’Ecomuseo “La Montagna e l’Industria”. Il progetto, realizzato sul bando “Favorire e potenziare l’offerta culturale e lo sviluppo delle azioni messe in atto da ecomuseo sul territorio della Valle Trompia” promosso dall’Ecomuseo e cofinanziato da Cassa Padana, ha visto il coordinamento del Comune di Irma e la collaborazione del Gruppo di Protezione civile locale, alpini e di privati cittadini che hanno messo a disposizione forze e competenze.

I pannelli informativi che accompagnano il percorso sono stati realizzati con la biblioteca, mentre il progetto grafico è di Marta Comini e le fotografie di Pietro Forti. Il percorso attraversa l’abitato di Irma e raggiunge la fonte di San Carlo dove il Mella di Irma si incrocia. E’ un’antica fonte dove si trova un’area di sosta. Da qui, risalendo il torrente, tra abeti rossi e flora tipica degli ambienti umidi, si percorre un antico sentiero, recuperato e di nuovo accessibile, un tempo sfruttato per la caccia, la raccolta di erbe spontanee e il taglio della legna per la produzione del carbone. Accompagnati da pannelli informativi e installazioni artistiche e didattiche, con alcuni attraversamenti, si raggiunge una radura che ospita la stazione interattiva “La scuola nel bosco” dove è possibile la sosta per la lettura dei libri, un pannello didattico dedicato ai più piccoli con il gioco del memory e dove termina il percorso didattico.

Si può poi continuare il cammino seguendo un sentiero escursionistico che permette di avvicinarsi a un salto d’acqua di circa 50 metri, la cascata della Caldéra che sbarra il cammino. Il sentiero aggirerà la prorompente parete rocciosa e proseguirà fino a raggiungere la sovrastante strada forestale di Poff che permette di rientrare a Irma passando per Bregne e chiudendo un percorso ad anello. Il programma inizierà alle 10 nella sala civica di Irma per il saluto delle autorità e la presentazione del percorso, l’inaugurazione della mostra di pittura “Uomini, boschi e acqua” di Germano Filippini e la presentazione della mostra bibliografica per bambini “La Biblioteca delle Favole. Con la musica dell’acqua” con il Sibca Valtrompia.

Alle 11 alla fonte San Carlo ci sarà il taglio del nastro e la prima visita al sentiero lungo il tratto didattico seguita dal ristoro. Dalle 15 alle 17 spazio alla festa (consigliati scarponcini da trekking e abbigliamento comodo) tra visite guidate al sentiero, attività didattiche e creative per bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni con il Sistema Museale della Valtrompia. In caso di maltempo le attività si svolgeranno nella sala civica. Irma si trova alle pendici del monte Ario in posizione aperta e soliva. Grazie all’abbondanza di risorse primarie come boschi di pregiato abete rosso e all’acqua, è villaggio di antichissimo insediamento, già segnalato in epoca romana. L’acqua potabile è una risorsa della quale si ha bisogno quotidiano. In questo scenario il Comune ha inteso stimolare la riflessione sui rapporti tra l’acqua e l’uomo, nel passato e nel presente, attraverso la creazione di un percorso tematico nuovo, inteso ad arricchire la mappa di Comunità proposta dall’Ecomuseo e valorizzare testimonianze e ambienti naturali legati all’acqua e alla sua presenza sul territorio.

PROGRAMMA DELL’APERTURA