Moniga del Garda, nel weekend al castello arriva il primo “MonigArt Festival”

0

Musica e poesia, enogastronomia e cultura, economia e ambiente. E quindi concerti e dj set, improvvisazioni musicali, esposizioni e reading poetici, interviste e dibattiti, aziende e prodotti innovativi e sostenibili, stand gastronomici e prodotti del territorio. Questo (e molto altro) è MonigArt Festival: la prima edizione va in scena questo fine settimana a Moniga del Garda. Le date: da venerdì 1 a domenica 3 luglio. La location: il castello e il suo immenso giardino. La mission: coniugare esperienze, sensibilità, progetti (e anche sapori) per costruire insieme un futuro più sostenibile.

Un palinsesto da leccarsi i baffi: il taglio del nastro con Laura Puppato, della Commissione Ambiente del Senato, il candidato al Nobel Fernando Arrabal, tra i poeti simbolo della lotta al franchismo, il comico di Zelig Leonardo Manera che sabato sera commenterà in diretta la partita Italia-Germania, trasmessa su maxischermo, i dj set che aprono le danze con Joao e The Dark Side of Brescia, i concerti con Georginess, Daniele Gozzetti, Omar Pedrini per il gran finale. Madrina dell’evento sarà Martina Avanzi, seconda classificata a Miss Ciclismo e già finalista a Miss Italia. Al MonigArt Festival parteciperà anche il Comune di Desenzano, che insieme a Garda Uno parlerà di mobilità sostenibile, presentando al pubblico la Nissan Leaf, auto 100% elettrica in dotazione a Desenzano e a Salò.

Un evento (e un format) più unico che raro, sul Garda e non solo. Parola d’ordine innovazione: per tre giorni l’antico e millenario maniero si trasformerà in un immenso palcoscenico in cui per la prima volta, arte, musica, cultura ed economia saranno una cosa sola. Ovviamente a tutto “green”. Qualche numero: sono 15 le aziende che avranno il loro stand nell’apposita Expo Area, a disposizione del pubblico. Saranno supportate da 8 stand gastronomici nell’area Wine&Food. Ampio spazio alla gastronomia del territorio: il coregone all’olio, piatto ufficiale del Comune di Moniga, reinterpretato dallo chef Saulo Dalla Valle, la pasta a chilometro zero (fatta con grano della Valtenesi) realizzata da Franco Caraffa dell’Agriturismo 30, i vini e soprattutto il Chiaretto con la presenza del Consorzio Valtenesi. Il Main Stage, il palco principale, ospiterà invece gli appuntamenti musicali e culturali. Tutto rigorosamente gratuito.

Pillole di programma: gli appuntamenti da non perdere

Venerdì 1 luglio ore 17.30 inaugurazione con Lorella Lavo (sindaco di Moniga) e Laura Puppato. In mattinata Fernando Arrabal parlerà di Spagna e di Guerra Civile in occasione della mostra “Catalogna Bombardata”, poi tornerà in castello per un imperdibile show. Nel corso della serata aperitivo in blues con Cek Franceschetti, reading di Ferruccio Brugnaro, Agneta Falk, Hava Pinhas-Cohen. Poi si balla fino a tardi: dalle 22.30 dj set con Joao e The Dark Side of Brescia.

Sabato 2 luglio si apre con un dibattito sul tema della sostenibilità, con aziende e professori universitari, moderato dalla giornalista di BresciaOggi Maria Lisa Piaterra. Alle presentazioni degli sponsor seguirà uno spazio dedicato alla mobilità sostenibile, con la partecipazione di Maurizio Maffi, assessore all’ambiente del Comune di Desenzano. Aperitivo in musica con Daniele Gozzetti, poi il grande show di Leonardo Manera (dalle 21) che commenterà in diretta la partita Italia-Germania. Sul palco anche Martina Avanzi. La serata si chiude con il concerto dei Giorginess.

Domenica 3 luglio, ultimo giorno. Nello spazio dibattiti si discute di “Ecologia e capitale” con gli economisti del Centro Filippo Buonarroti di Milano. Aperitivo in musica con Rossella Nazionale, la presentazione degli sponsor e poi i reading poetici di Beppe Costa, Neeli Cherkovski e Erling Indreeide. Fuochi d’artificio (musicali) con il concerto in acustico di Omar Pedrini, accompagnato da Marco Grasselli. Aprono Marco Pozzani e band.

Durante le serate si potranno ammirare la installazioni artistiche di Andreja Jovic e la videoart di Matteo Delai. Apertura degli stand espositivi e gastronomici dalle 17.30 alle 24. L’evento è patrocinato dal Comune di Moniga del Garda.

Il programma completo della prima giornata. Porte aperte al pubblico da domani (venerdì 1 luglio) dalle 17 alle 24.

Ore 11.30 INCONTRO STAMPA
Il poeta spagnolo Fernando Arrabal (candidato al premio Nobel) incontrerà i giornalisti in castello per le celebrazioni dell’ottantesimo anniversario della Guerra Civile Spagnola. Anche a Moniga del Garda (e in altre 20 città italiane) è stata presentata la mostra “Catalunya Bombardejada”, esposta prima in Spagna, poi in Messico e ora anche in Italia grazie alla collaborazione tra il Governo della Generalitat de Catalunya e il Centro Filippo Buonarroti di Milano. Seguirà aperitivo. Si prega confermare la propria presenza.

Ore 17.30 INCONTRO STAMPA
Inaugurazione della manifestazione con taglio del nastro. Saranno presenti il sindaco di Moniga Lorella Lavo, il sindaco di Desenzano Rosa Leso, l’assessore all’ambiente del Comune di Desenzano Maurizio Maffi, la senatrice Laura Puppato, membro della Commissione Ambiente del Senato della Repubblica.

Dalle 17.30 in poi porte aperte al pubblico. Si comincia con una Conversazione sull’enciclica “Laudato Sì” di Papa Francesco, in compagnia di don Giovanni Berti, parroco di Moniga. A seguire il “Giardino di Epicuro”, una conversazione filosofica con il prof. Luigi Rondina.

Ore 18.30 Aperitivo in blues con Cek Franceschetti

Ore 19.30 Spazio Dibattiti. Interverranno Livio Gallina di Sise Sistemi Segnaletici e Maria Chiara Minciaroni del Touring Club Italia sul tema della mobilità e del turismo sostenibile.

Ore 20.30 Intermezzo musicale con i Percussion Smap

Ore 21.00 Reading Poetici. Ferruccio Brugnaro (Italia), Agneta Falk (Svezia), Hava Pinhas Cohen (Israele). Saranno consegnati i premi alla carriera intitolati a Naim Araidi.

Ore 22.00 Intervento di Fernando Arrabal (Spagna)

Ore 22.30 Dj set a oltranza, tutto da ballare, con Joao e The Dark Side of Brescia