Costa Volpino (Bg), concerto da tutto esaurito di Bollani per i cento anni di Bendotti

0

La musica ha fatto da colonna sonora al finale dei festeggiamenti del centenario della Forni Industriali Bendotti. Nella sede di Costa Volpino, in provincia di Bergamo, il pianista Stefano Bollani ha entusiasmato ed emozionato la platea. L’esibizione, che ha registrato il tutto esaurito con più di 1.100 persone ospitate nei capannoni, ha ripercorso in modo originale i cent’anni dell’azienda, rivivendoli attraverso la musica, con i pezzi più belli dell’ultimo secolo. Repertorio apprezzato da tutti gli ospiti, soprattutto internazionali, provenienti da Brasile, Stati Uniti, Gran Bretagna, Belgio, Paesi Bassi, Germania, Filippine, Nuova Zelanda, Romania, Francia, Norvegia, Repubblica Slovacca, Spagna, Polonia e Turchia.

A fare da scenografia, l’imponente forno realizzato per il gruppo ArcelorMittal, il più grande produttore di acciaio al Mondo, cui Bendotti ha fornito in passato impianti in Algeria, Bosnia Herzegovina, Kazakhstan, Canada e Germania. Un’avventura imprenditoriale che prosegue: l’ultimo forno realizzato dalla Bendotti verrà installato nello stabilimento di Le Creusot, in Borgogna (risalente al 1836), di proprietà di ArcelorMittal Industeel, la divisione che produce acciai di alta qualità usati in impianti di produzione di energia, sia eolica sia nucleare. I festeggiamenti dell’azienda si sono uniti a quelli per il 50° del primo titolo mondiale vinto da Giacomo Agostini, il fuoriclasse bergamasco del motociclismo.

A lui la Forni Industriali Bendotti ha dedicato la mostra “Giacomo Agostini. L’età dell’Oro” ospitata all’Accademia Tadini di Lovere fino al 3 luglio. Esposizione che ha già richiamato migliaia di persone: 1.500 solo nelle prime sei ore di apertura e un numero di visite nella prima settimana pari a quello solitamente realizzato in sei mesi. Una mostra che è espressione di velocità, orgoglio, passione, con storici cimeli come la prima tuta, il primo casco e i trofei del campione.

Mentre la storica motocicletta, la Mv Agusta 500 cc, è protagonista dell’installazione “Del valoroso e del suo destriero”, in piazza 13 Martiri a Lovere fino al 5 luglio, in concomitanza con l’arrivo della quarta tappa del “Giro Rosa”. Bollani, Agostini e Bendotti. Tre fenomeni così diversi, ma in fondo così simili: ognuno ha vinto nel suo campo, spiegando al mondo che il talento italiano ha ben pochi avversari.