Lumezzane, atleti Moto Club bene a metà stagione. Si punta ancora sui giovani

0

Bilancio di metà stagione per il Moto Club Lumezzane che, come nel passato, continua a investire sui giovani. Nella specialità dell’Enduro, il pilota di riferimento è Matteo Pavoni che nella classe Cadetti E1 sta vincendo sia in Italia sia in Europa. Altra giovane promessa è Enrico Rinaldi che nell’italiano categoria 50 Codice sta ricalcando le orme del papà Mario, pluricampione italiano e mondiale. Nella specialità del Minienduro, Maikol Reboldi prosegue la strada iniziata l’anno scorso lottando per il titolo regionale di categoria mini enduro 85. A lui, nella categoria Baby, si è aggiunto Simone Bonomi. Nel settore Cross, affidato a Michele Tavelli, i piccoli piloti Valetti, Paganoni e Invernici migliorano di gara in gara, mentre nell’Europeo Motocross si distingue Andrea Valetti.

Nella categoria Uisp, altri tre giovanissimi – Raza, Pasotti e Campanardi – stanno lottando per la vittoria del campionato. In quello regionale categoria MX2 è Dawid Ciucci il portabandiera. Poi i piloti più conosciuti, come Alessandro Botturi nei raid dove ha vinto il TT in Sardegna e nella velocità Emanuele Tonassi nel Civ. Ma anche Lorenzo Zanetti nel mondiale Supersport e Fabrizio Perotti nel campionato spagnolo. Apporto fondamentale perché tutto giri nel modo migliore è dato da Giancarlo Bonomi che segue il settore enduro da molti anni. “Siamo molto felici di come sta andando la stagione – ricorda il presidente Damiano Bugatti – I risultati aumentano gli estimatori sui campi di gara e negli eventi di aggregazione turistica.

Con i corsi in pista, nelle scuole o negli oratori stiamo avvicinando molti ragazzi al mondo delle due ruote in modo dinamico, istruttivo e divertente. Segnalo poi l’iniziativa MX 41 Game e MX 41 Lady. Nel primo stiamo facendo corsi in pista perché siano pronti in futuro per le competizioni”. Tra le centaure, ottimi risultati per Chiara Bertoni seconda nel campionato italiano femminile Uisp e Giorgia Bugatti alla sua prima stagione di competizioni che lascia alle spalle diversi maschi. I responsabili dei settori sono, per il Cross, Paolo Bugatti, per l’enduro Alberto Dall’Era, in velocità da Max Zanetti e Turismo da Diego Mandora.