Paratico, “E-Bike” su Franciacorta e Sebino in bicicletta. Debutto con The Floating Piers

0

Oggi a Paratico, sul lago d’Iseo, è stato presentato il progetto “In bici è meglio!” che debutterà durante The Floating Piers, la passerella aperta dal 18 giugno al 3 luglio, tra Sulzano e Montisola. L’iniziativa della Fondazione Franciacorta vuole favorire la diffusione e l’utilizzo della bicicletta elettrica in Franciacorta e sul Sebino e sviluppare il legame tra i due territori, all’insegna del cicloturismo e della mobilità sostenibile. In occasione dell’installazione scaturita dalla fantasia dell’artista Christo, il progetto è stato varato con la “cabina di regia” che si occupa dell’organizzazione logistica dell’evento internazionale.

“Lo sviluppo del cicloturismo – dice Adriano Baffelli, presidente della Fondazione Franciacorta – non deve essere considerato la finalità, ma il punto di partenza per promuovere un turismo eco-sostenibile in un mercato in crescita”. L’iniziativa ha come partner industriale Atala, azienda produttrice di biciclette, rappresentata dall’amministratore delegato Giuseppe De Cesare. Presenti anche i sindaci di Paratico Carlo Tengattini, il vice sindaco di Corte Franca Diego Orlotti, il primo cittadino di Provaglio d’Iseo Marco Simonini e quello di Pisogne Diego Invernici.

Paesi che, tramite l’associazione “Iseo Love Bike” presieduta da Stefano Reccagni, si vedranno disponibili il noleggio di biciclette elettriche e altre classiche. Come spiegano dalla Fondazione Franciacorta, per favorire la mobilità sostenibile durante l’apertura del ponte di Christo, Atala mette a disposizione un centinaio di biciclette elettriche distribuite tra gli stessi paesi. I turisti potranno così contare su un servizio che consente di raggiungere i punti di raccolta a sud e a nord di Sulzano e accedere alla passerella sull’acqua, senza le code legate all’auto e in giornate che si annunciano difficili per la mobilità su quattro ruote.

La Fondazione e i sindaci dei paesi coinvolti concordano sulle forti potenzialità dello sviluppo locale dell’utilizzo dell’E-bike, considerando quanto accaduto in altri territori europei che, grazie alle due ruote elettriche, hanno ottenuto molti risultati in presenze turistiche, peraltro destagionalizzate, pur presentando bellezze naturali inferiori a quelle offerte da Franciacorta e Sebino. L’iniziativa legata a The Floating Piers e il successivo progetto di più ampio respiro vuole favorire la diffusione anche della bicicletta tradizionale, nella convinzione che il cicloturismo sia un efficace alleato della crescita turistica dell’area. Per questo motivo dalla presentazione è stato anche lanciato un appello. “Siano realizzate in tempi brevi le piste ciclabili sicure – chiede Baffelli – e interamente connesse tra loro. Strategica sarebbe la realizzazione di un percorso ciclabile che consenta di effettuare in sicurezza il periplo del lago d’Iseo”.