Lombardia, 19 giugno di pratica col soccorso alpino per “Sicuri in montagna”

0

La prevenzione del rischio in montagna è uno dei compiti del Corpo nazionale di soccorso alpino e speleologico. I tecnici della struttura, accanto all’attività di soccorso e formazione permanente, divulgano la cultura della sicurezza attraverso incontri periodici nelle scuole, serate informative a livello locale e un’informazione costante sui comportamenti corretti da tenere in determinate situazioni e l’incidenza delle condizioni ambientali rispetto a eventuali rischi.

Due volte all’anno, inoltre, all’inizio dell’estate, la terza domenica di giugno e in inverno la terza domenica di gennaio, su tutto il territorio nazionale vengono organizzate in contemporanea decine di eventi, incontri, manifestazioni e dimostrazioni pratiche. Fanno parte del progetto “Sicuri in montagna”. Nel 2016 la data scelta per promuovere la sicurezza è domenica 19 giugno. Il Cnsas Lombardia ha programmato, per l’occasione, una serie di eventi e attività.

Piani di Bobbio (Lecco). Alla Baita Ciapin, un’esercitazione di soccorso con i ragazzi dell’alpinismo giovanile del Cai, con la stazione Valsassina Valvarrone della XIX Delegazione Lariana e con il Cai di Barzio e Falc Milano (leggi il programma) Referenti Enrico Volpe (tel 339.4843190 – iscrizioni@falc.net) e Fabio Pozzoni (tel. 335.8163161 – fapozzoni@tiscali.it);

Resegone/Passo del Fo (Lecco). Presidio della ferrata Centenario Resegone – Passo del Fò, stazione Lario Occidentale e Cai Calolziocorte. Referente Sergio Butti (tel. 339.6957909 – simbutt@libero.it);

Menaggio (Lecco). Presidio della ferrata Centenario, stazione Lario Occidentale. Referente Riccardo Botta (tel. 347.2600035 – botta@lechler.com);

Ferrata Angelino (Lecco). Presidio della ferrata Angelino in Val d’Intelvi con la stazione Lario Occidentale. Referente Paolo Lanfranconi (tel. 335.6871079 – lanfranconibol@live.com);

Ferrata Monte Due Mani (Lecco). Presidio della ferrata Monte Due Mani in Valsassina, con la stazione Valsassina Valvarrone e Cai Ballabio. Referente Giuseppe Orlandi (tel. 335.6764868 – calumer@libero.it);

Passo Maniva (Brescia). Stand informativo, in concomitanza con una manifestazione sportiva locale, con la V Delegazione Bresciana. Referente Paolo Tavelli (tel. 335.7853490 – vbresciana@sasl.it);

Oltre il Colle (Bergamo). Presidio della ferrata “Pierangelo Maurizio” al Monte Alben, VI Delegazione Orobica. Referente allo 0346.23123, David Borlini (davidborlini@gmail.com).

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti. La sicurezza in montagna, così come in altre situazioni, si ottiene attraverso la capacità di gestire la situazione che si sta vivendo: conoscere l’ambiente, le tecniche, le proprie capacità psico-fisiche e i limiti d’azione. La prevenzione è quindi un fatto di cultura che passa attraverso un’azione di educazione permanente. Sono questi i principi su cui è nato il progetto “Sicuri in montagna” realizzato dal Cnsas con la Commissione e scuola nazionale escursionismo e Commissione di alpinismo giovanile del Cai. Per tutte le informazioni e gli aggiornamenti si può visitare il sito internet.