Bovezzo, due giorni gustando meno sale nel pane al mercato. Consigli di Ats

0

L’Agenzia di Tutela della Salute (ex Asl) di Brescia e il Comune di Bovezzo propongono di provare a gustare il pane con un ridotto contenuto di sale, tra assaggi gratuiti con i panificatori locali. L’evento fa parte dell’iniziativa “Con meno sale nel pane c’è più gusto e… guadagni in salute” promossa dalla Regione Lombardia e avviata dall’Ats con i produttori. Si potrà fare domani, venerdì 17 giugno, al mercato del Villaggio Prealpino di Bovezzo, tra via Canossi e Traversa I e lunedì 20 giugno al mercato comunale di piazzale Donatori di Sangue.

Durante l’evento, insieme al pane verrà distribuito un opuscolo realizzato dall’Ats con tutti i vantaggi per la salute di un consumo appropriato di sale, l’elenco dei nomi e indirizzi di tutti i panificatori che nel territorio gestito dall’Ats aderiscono al progetto. I derivati dei cereali sono una fonte importante di sale perché vengono consumati in quantità più elevate rispetto, ad esempio, a insaccati, formaggi e patatine fritte confezionate che contengono le maggiori quantità di sale. In particolare, tra tutti i prodotti da forno, la principale fonte è il pane, alimento fondamentale nell’alimentazione di adulti e bambini, il cui consumo è quotidiano.

La riduzione dell’assunzione di sale con la dieta è un obiettivo di salute pubblica. Un consumo eccessivo può determinare un aumento della pressione arteriosa che, a sua volta, induce il rischio di insorgenza di gravi malattie, come l’infarto e l’ictus. Riducendo l’introito di sale, inoltre, si migliora la funzionalità renale e si aumenta la resistenza delle ossa, abbassando il rischio di osteoporosi. La riduzione del sale nella dieta, anche attraverso il consumo di pane più insipido, costituisce un obiettivo di prevenzione che ogni persona può raggiungere per migliorare il proprio benessere.