Turismo in fiera, portale “Meeting e Congressi”: Milano al primo posto in Italia

0

Puntare di più sul turismo congressuale per potenziare il settore in Italia. Secondo il portale italiano Meeting e Congressi, più utilizzato per la ricerca di sale meeting e centri congressi, con 24 mila ricerche di location per altrettanti eventi nei primi cinque mesi del 2016, Milano è la destinazione più ricercata da imprese e operatori congressuali. Insieme a Roma si è aggiudicato il 45% delle preferenze. Seguono Torino, Napoli, Firenze, Bologna e Venezia. Il portale, edito da Ediman, mette a disposizione degli organizzatori di eventi un database di oltre 2 mila location per più di 10 mila sale congressi.

Vanta il più ampio pubblico di utenti tra meeting planner d’azienda e agenzia (oltre 25 mila utenti unici al mese) assumendo spesso il ruolo di punto di riferimento per il monitoraggio degli orientamenti della domanda congressuale. “Le potenzialità del mercato congressuale e incentive in Italia – dice Marco Biamonti, presidente di Ediman – sono in crescita e rappresentano un’opportunità per creare occupazione, favorire l’integrazione culturale, lo scambio di idee e il coinvolgimento professionale, anche secondo le linee guida tracciate da Federcongressi&eventi. Ma non solo.

Quello congressuale è uno dei più importanti segmenti del turismo, con un contributo più che significativo al suo fatturato. Le città italiane più attrezzate per ospitare congressisti possono godere di ‘turisti’ con capacità di spesa tre volte superiore a quella di un turista leisure tradizionale. Un bel vantaggio per tutto l’indotto del territorio”. La meeting industry è tra le priorità di questo Governo, come sottolineato in varie occasioni, ed è un settore strategico fondamentale per l’economia con un grosso potenziale di sviluppo.

Il turismo congressuale, in particolare quello medico-scientifico, è importante perché porta le novità della ricerca scientifica e favorisce un confronto tra eccellenze. L’Italia è meta ideale e tra i primi Paesi di destinazione. Si tratta di una fetta di mercato turistico che permette di internazionalizzare, muovere l’economia e promuovere l’eccellenza del Made in Italy nel mondo.