Cigole, successo per “TorreCon” a Palazzo Martinoni. Divertimento sano e intelligente

0

Iniziato con un occhio al cielo e l’altro alle previsioni meteo variabili e incerte, il “TorreCon” ha vissuto domenica 5 giugno il suo giorno di gloria nella nuova sede della manifestazione, la bellissima cornice di Palazzo Cigola Martinoni a Cigole, nella bassa bresciana. Gli organizzatori, l’associazione Torre d’Avorio e la proloco Cigole in festa insieme a decine di collaboratori, sono riusciti nell’intento di ideare una festa in cui i protagonisti – il gioco, il fumetto, la letteratura fantastica e la fantascientifica – sono stati orchestrati alla perfezione. La nuova location dell’evento, piena di storia e bellezza artistica propria del XV secolo, ha accolto come una sovrana la manifestazione aprendo le sue straordinarie sale, gli spazi interni ed esterni, ai vari appuntamenti della giornata e ai tanti curiosi ed appassionati.

La  suggestiva sala da ballo al primo piano ha ospitato un affollatissimo workshop di game design, mentre le altre sale e la galleria hanno dato riparo per i diversi espositori e rivenditori di giochi da scatola, simpatici gadgets, pubblicazioni autoprodotte e ai bravissimi disegnatori ed illustratori presenti. Nel grande salone a piano terra, oltre che alla mostra del museo WOW di Milano, regnavano sovrani gli intramontabili mattoncini Lego nelle loro composizioni più originali e fantasiose.

L’esterno, un parco ampio e curato, ha accolto sia i giochi di ruolo dal vivo che i tavoli a cui i presenti potevano sedersi con il solo obbligo di avere un gioco da condividere con gli amici e chiunque volesse passare qualche ora divertendosi. Mentre sul palco si svolgeva un Cosplay Contest ben organizzato e sicuramente riuscito, nell’area ristorazione profumi e sapori sollecitavano i palati di tutti con hamburger, carne alla griglia, primi piatti e buona birra.

“Torrecon 2016” è stata una giornata che  ha dimostrato una volontà forte degli organizzatori nel voler divulgare con entusiasmo la cultura del gioco e del divertimento intelligente, che possa accogliere la curiosità dei bambini, ma anche di quei “ragazzi” già cresciuti che non rinnegano mai quel desiderio ludico a volte sopito sotto montagne di impegni. Neanche il maltempo alla fine è riuscito ad intaccare una manifestazione che, anche se alla sesta edizione, ha iniziato in questa location una nuova vita grazie a tutte le persone che hanno contribuito alla realizzazione di questo evento e a tutti gli ospiti e visitatori che hanno partecipato con entusiasmo.