Verolanuova, rubano alcolici per 200 euro al “Bennet”, arrestati due recidivi

0

Per l’ennesima volta si erano recati al supermercato “Bennet” di Verolanuova, nella bassa bresciana, per fare la spesa “gratuita”, ma stavolta la vigilanza, appena li ha visti entrare all’interno, ha avvisato i carabinieri locali. Con questi, infatti, aveva già preso accordi in passato. Così sono stati arrestati due rumeni che si erano già resi protagonisti in un paio di occasioni per piccoli furti nello stesso supermercato. Rapine scoperte solo dopo il fatto e visionando le telecamere di sorveglianza.

D’intesa con le forze dell’ordine si era quindi deciso, se fossero venuti di nuovo, di farle intervenire e che li avrebbero attesi vicino alle casse per verificare se si fossero ancora resi protagonisti di un furto. E così è stato. I due rumeni, un uomo e una donna, senza fissa dimora in Italia, una volta entrati nel supermercato e dopo aver rimosso i dispositivi antitaccheggio, hanno preso numerose bottiglie di alcolici e superalcolici per un importo di quasi 200 euro.

Ma ad aspettarli c’erano i carabinieri che, dopo averli perquisiti e individuata la merce sottratta, hanno fatto scattare le manette. Giudicati per direttissima dal tribunale di Brescia, dopo aver convalidato il provvedimento e accogliendo la richiesta della difesa di un rinvio del processo, è stato disposto per i due l’obbligo di presentarsi alla caserma dei carabinieri.