Maltempo, Franciacorta sott’acqua e torrenti esondati. Voragine in galleria sulla sp 510

0

Pochi minuti di “bombe d’acqua” e mezza Franciacorta si è allagata. E’ successo ieri sera quando, pochi minuti dopo le 20,30, si è abbattuto un forte maltempo su buona parte della provincia. L’acquazzone ha provocato diversi allagamenti in cantine, taverne e rimesse tra Rodengo Saiano, Monticelli Brusati, Ome e Gussago. Ma anche disagi non da poco alla viabilità. Partendo da Monticelli, qui è esondato il torrente Valzella arrivando fino in via Fontana dove si sono registrati alcuni tra i disagi per i residenti.

Con i vigili del fuoco e la protezione civile si è lavorato tutta la notte per togliere fango e terriccio dalle stanze ai piani più bassi. Situazioni simili si sono presentate a Ome, Rodengo Saiano e Gussago dove è tracimato il Gandovere. Il tetto di una casa è crollato sotto la potenza dell’acqua, mentre la ditta Fireco, che produce attrezzature telescopiche, in Mandolossa, è stata in parte allagata. E’ stato ricostruito l’argine artificiale che durante la sera era crollato. I danni sono ancora da quantificare.

Altri problemi sono stati segnalati sul fronte della circolazione stradale. Sul Sebino, infatti, la sp 510 è chiusa dalle 7 di stamattina e resterà tale fino a sera tra Iseo e Marone a causa di una voragine che si è aperta nella galleria Covelo. Sembra che sia stata provocata da una fuoriuscita di acqua dal sottosuolo a causa del maltempo. In ogni caso la situazione viene monitorata, a partire dal torrente Gandovere e in vista di nuove piogge previste nel fine settimana. Da domani, sabato, dovrebbe riaprire anche la galleria Covelo e ristabilirsi la circolazione sulla sp 510. Foto tratta dal Corriere.it