Bergamo, si presenta “Il modellatore di uomini”. La biografia di Alfredo Calligaris

0

“Il modellatore di uomini” è la biografia di Alfredo Calligaris, scritta da Federico Biffignandi (Fausto Lupetti editore) con la prefazione di Bruno Pizzul. Il libro sarà presentato con Alfredo Calligaris e Federico Biffignandi a Bergamo Città Bassa, Libreria Ibs + Libraccio (via XX settembre, 93), venerdì 10 giugno ore 18. Alla presentazione parteciperà il giornalista Bruno Pizzul. Al luogo Pio di via Colleoni a Bergamo domenica 12 giugno ore 11. Alla presentazione parteciperanno: Daniela Masseroni, argento a squadre nella ginnastica ritmica ad Atene 2004; Matteo Tassetti, oro ai giochi paralimpici di Sidney 2000 nella staffetta 4×100; Gianfranco Baraldi, specialista del mezzofondo, che ha partecipato alle Olimpiadi di Melbourne ‘56 e Roma ‘60 e Giuseppe Pezzoli, delegato provinciale del Coni Bergamo.

Alfredo Calligaris, classe 1926, nato a Rovigno d’Istria, bergamasco d’adozione, è considerato il padre della medicina sportiva internazionale. “Modellatore di uomini”, lo definì Gianni Brera. Una vita eccezionale ricca di incontri e fatti importanti e una carriera affascinante nel mondo dello sport, composta da eventi e personaggi indimenticabili. Ha partecipato alle Olimpiadi da Londra 1948 a Londra 2012 e ha fatto parte di team sportivi dando un contributo fondamentale alla preparazione come nella Grande Inter di Helenio Herrera o con gli sciatori della Valanga Azzurra. Sono solo un paio di esempi, ma molto altro c’è da raccontare perché quella di Alfredo Calligaris è una grande storia.

“Debbo dire che ho molto apprezzato quanto Alfredo e il bravissimo (e immagino paziente) Biffignandi ci propongono in questo loro lavoro congiunto. Ne deriva una raccolta straordinaria di esperienze umane e professionali, di piacevole lettura, autentica affollata galleria di personaggi dello sport e della scienza entrati nell‘ orbita degli interessi e delle attenzioni di Calligaris”.
Dalla prefazione di Bruno Pizzul

Alfredo Calligaris lascia un testamento sportivo che abbraccia il mondo dello sport a 360 gradi. A 90 anni, quello che viene considerato uno dei padri della medicina sportiva internazionale e che ha rivoluzionato il modo di interpretare alcune discipline sportive a livello professionistico tanto da essere ricordato da Gianni Brera come “Il modellatore di uomini”, ha deciso di mettere nero su bianco la sua vita. “Il professore” (così è noto nell’ambiente Alfredo Calligaris) è un bergamasco d’adozione, ma è nato a Rovigno d’Istria dove ha vissuto in prima persona le vicissitudini legate alla sua terra in seguito alla Seconda Guerra Mondiale di cui ne rende conto nella prima parte del libro. Poi, grazie ai ricordi delle sue esperienze, si può conoscere parte della storia dello sport, ma anche avvicinarsi al modo in cui il protagonista interpreta la vita e l’attività sportiva e, contemporaneamente, incontrare alcuni dei maggiori protagonisti dello sport internazionale dagli anni ’30 a oggi. Non solo: nel corso delle pagine sono inevitabili i riferimenti storici tra guerre, dittature, boicottaggi e la comparsa di profili di personaggi politici e artistici internazionali.

La struttura del libro è slegata da un filo cronologico e consente a chi legge di poter affrontare ogni capitolo come fosse una storia a sé: il calcio con la Grande Inter, i ragazzi della nazionale italiana di calcio del 1982 e la direzione di Coverciano; diciassette edizioni delle Olimpiadi vissute in diretta come allenatore delle nazionali o relatore ai convegni scientifici con aneddoti legati a mostri sacri come Pietro Mennea, Carl Lewis, Abebe Bikila, Nino Benvenuti, Sara Simeoni, Livio Berruti e Jesse Owens; lo sci con la costruzione della Valanga Azzurra, il motociclismo con i successi e alcune nuove scoperte sulle tecniche di guida; lo sci nautico con titoli mondiali a raffica e poi il ciclismo col ricordo degli allenamenti fatti ad un giovane Felice Gimondi. Infine il basket che Calligaris ha praticato fino alla Serie A e vicende legate ad alcuni incontri fatti con personalità dello spettacolo, della politica e della finanza fino all’incontro con Papa Giovanni Paolo II tutto da scoprire…

Federico Biffignandi è nato ad Alzano Lombardo (Bg) nel 1989. Giornalista professionista dal 2011. E’ laureato in Lettere all’Università di Bergamo con una tesi che racconta la storia della televisione italiana attraverso le edizioni del Giro d’Italia, da Coppi ai giorni nostri. Dopo una prima parentesi in televisione come redattore del canale satellitare di gaming Betting Channel, inizia a scrivere sulla carta stampata nel 2010 con il quotidiano Il Giorno. Nel 2011 comincia a collaborare con la redazione cittadina de L’Eco di Bergamo, per cui scrive tuttora. Dal 2014 collabora anche con la redazione di Bergamo Tv.
Il modellatore di uomini è la sua terza pubblicazione, dopo l’esordio nel 2014 con Novant’anni in nove (Rc) e il romanzo del 2015 Torno indietro per andare avanti (Cpz).

Il libro è uscito in occasione della 29a edizione del Salone internazionale del libro di Torino (12-16 maggio 2016)

Il libro sarà presentato con Alfredo Calligaris e Federico Biffignandi a Bergamo Città Bassa, Libreria Ibs (via XX settembre, 93), venerdì 10 giugno ore 18. Alla presentazione parteciperà il giornalista Bruno Pizzul. Alla presentazione parteciperanno: Daniela Masseroni, argento a squadre nella ginnastica ritmica ad Atene 2004; Matteo Tassetti, oro ai giochi paralimpici di Sidney 2000 nella staffetta 4×100; Gianfranco Baraldi, specialista del mezzofondo, che ha partecipato alle Olimpiadi di Melbourne ‘56 e Roma ‘60 e Giuseppe Pezzoli, delegato provinciale del Coni Bergamo. (La presentazione è inserita nell’appuntamento “Bergamo alle Olimpiadi”, parte del programma di iniziative ideata da Nepios Onlus. Sabato 11 e domenica 12 giugno dalle ore 10,30 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 19,00 si terrà la mostra dedicata ai bergamaschi che hanno conquistato una medaglia olimpica.