Vacanze estate, bus da Brescia verso 11 città dell’Adriatico e Genova

0

In vista dell’estate, aumentano le destinazioni italiane raggiungibili con il servizio di autobus “FlixBus” da Brescia. Dopo aver collegato la città lombarda con, tra le altre, Torino, Venezia, Firenze, Roma e Napoli e con svariati centri a breve e media distanza come Verona, Parma e Modena, la startup della mobilità che ha rivoluzionato il trasporto in autobus in Europa incrementa le connessioni proprio tra Brescia e la costa dell’Adriatico. Ai collegamenti già esistenti con Rimini, Pescara e Lecce e scali turistici come Ancona, si affiancano, da giovedì 9 giugno, corse giornaliere verso Cesena, Civitanova Marche, San Benedetto del Tronto, Polignano a Mare e Monopoli.

Da giovedì 14 luglio anche la riviera ligure sarà a portata di autobus tramite Genova. I nuovi collegamenti sono prenotabili sul sito internet, oppure con l’app gratuita e nelle agenzie di viaggio affiliate, con partenze dall’autostazione di via Solferino. A bordo ci sono toilette, wifi gratuito e prese di corrente e i passeggeri potranno portare con sé due bagagli e uno a mano. Grazie alla possibilità di cambiare la prenotazione fino a 15 minuti prima della partenza e di acquistare, se disponibili, i biglietti a bordo dal conducente, FlixBus si rende flessibile anche nell’organizzare il viaggio.

La startup promuove anche una formula di mobilità sostenibile, sia sul piano ambientale sia economico. Da un lato, dà ai propri passeggeri la possibilità di viaggiare 100% green con il pagamento volontario, all’atto della prenotazione, di un sovrapprezzo sul costo del biglietto e che permetterà di compensare le emissioni di CO 2 rilasciate in viaggio. Dall’altro, collabora con le aziende del territorio che svolgono il servizio operativo mettendo a disposizione mezzi, autisti e il personale per la manutenzione dei nuovi autobus, mentre FlixBus coordina la pianificazione della rete e le attività di marketing, comunicazione e pricing. Un modello di business che nei prossimi mesi darà lavoro a più di 200 giovani, in aggiunta alle oltre 400 già impiegate dall’azienda e dai suoi partner in Italia.