Milano, artigiani e innovazione. Convegno di Confartigianato sulla manifattura 4.0

0

Domanda: esiste una via italiana all’innovazione, in cui l’incontro tra manifattura e digitale non supera l’elemento umano ma, invece, lo valorizza. Secondo la Confartigianato è un modello possibile e che sta già iniziando a farsi strada con un grande potenziale sul mercato. Questo è il tema di “Manifattura 4.0-Il ruolo del valore artigiano”, il convegno in programma giovedì 9 giugno alle ore 15,30 alla Fabbrica del Vapore di via Procaccini 4 a Milano. Vedrà protagonisti del dibattito, insieme ai rappresentanti di Confartigianato, imprese, decisori pubblici ed economisti.

“Gli artigiani possono essere veri protagonisti dell’innovazione – dice Eugenio Massetti, presidente della Confartigianato di Brescia e Lombardia che aprirà i lavori – a condizione che sappiano portare avanti un modo di innovare che si integri con il valore artigiano, quell’elemento distintivo fatto di soft skills fondamentali che è la forza del nostro sistema: qualità, ricerca stilistica, flessibilità e personalizzazione, solo per citarne alcune. In questo senso, innovazione e valore artigiano non solo possono convivere, ma anche rafforzarsi reciprocamente, dando vita a un modello vincente”.

Il convegno, che sarà moderato dal direttore degli Stati Generali Jacopo Tondelli, proseguirà con l’intervento di Enrico Quintavalle, direttore dell’Ufficio Studi della Confartigianato, per presentare i primi risultati di un’indagine sulle intersezioni tra tecnologie digitali e artigianato. Quindi, si confronteranno su quale sia il ruolo del valore artigiano nella manifattura 4.0 l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Lombardia Mauro Parolini, il segretario generale della Camera di Commercio di Monza Brianza Renato Mattioni, Stefano Maffei di Polifactory e Mauro Colombo direttore della Confartigianato di Varese e promotore del Fab lab di Tradate.

L’ultima sessione prevede la presentazione del libro “L’economia su misura. Artigiani, digitale, innovazione” di Paolo Manfredi. Insieme all’autore discuteranno del tema il segretario generale della Confartigianato Cesare Fumagalli, Giulio Sapelli economista dell’Università Statale di Milano e Stefano Micelli economista e curatore della mostra “New Craft”. Al termine dei lavori verrà inaugurata la mostra “Bespeaking” realizzata nell’ambito di “New Craf” e che presenta quattro grandi scenari evolutivi nei rapporti tra consumatore e produttore, dimostrando che la personalizzazione è un processo di dialogo e interazione a due, in cui soggetti diversi si confrontano e collaborano per produrre un prodotto e servizio unico.