Capo di Ponte, in casa cocaina, spinelli, soldi falsi e 3 mila euro. Arrestato “nonno” pusher

0

A Cerveno, in Valcamonica, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Breno e quelli di Capo di Ponte, impegnati in un servizio per contrastare lo spaccio e il consumo di sostanze stupefacenti, martedì hanno arrestato un 71enne italiano residente a Capo di Ponte.

I militari, durante la perquisizione in casa dell’uomo, gli hanno trovato un grammo di cocaina che aveva gettato a terra per disfarsene, quattro spinelli di tabacco e cannabis, un bilancino elettronico di precisione, un cellulare e 3.2010 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita.

Ma anche tre banconote false da 50 euro e un assegno in bianco da 10.500 euro. Il giorno dopo è stato processato per direttissima dall’autorità giudiziaria che lo ha condannato a 6 mesi di reclusione, al pagamento di 3 mila euro di multa e disposto l’obbligo di dimora a Capo di Ponte.