Tremosine, video per presentare la "Tremalzo Bike Scott" di fuoristrada

0

Le iscrizioni sono aperte, il tracciato prende forma e il grande movimento della mountain bike nazionale ed internazionale si prepara a tornare sui sentieri che hanno scritto la storia, tra leggende e grandi miti, del ciclismo fuoristrada dagli anni ’90 ad oggi. La Tremalzo Bike Scott apre il sipario alle emozioni e si presenta in tutto il suo splendore agli appassionati che dal 30 settembre al 2 ottobre vorranno essere protagonisti di questa nuova pagina sportiva che prenderà vita sui pendii e sui sentieri affacciati sull’incantevole Lago di Garda.

Tremalzo51km di adrenalina pura, 2300 mt di dislivello d’affrontare e scalare per entrare nella leggenda e per poter dire “io c’ero!”. La Tremalzo Bike Scott si presenta così, con i suoi incantevoli paesaggi, i suoi sentieri selvaggi in cerca di bikers coraggiosi capaci di domarli. Un concentrato di emozioni che vengono raccontate con il video di presentazione ufficiale con cui la Tremalzo Bike Scott si svela e si racconta. Un tracciato che non lascia spazio ad interpretazioni. Un tracciato che deve essere affrontato con coraggio. Un tracciato tutto da vivere. Un tracciato capace d’emozionare. Un tracciato inedito per un week end unico nel suo genere, dedicato alla mountain bike, ai suoi bikers, ma anche alle famiglie ed a tutti gli appassionati.

La Tremalzo Bike Scott sarà si una sfida agonistica ma solo a Tremosine, al cospetto dei 1830mt di sua maestà il Pso. Tremalzo, i bikers potranno vivere un week end indimenticabile ricco di divertimento e sapori. 3 giorni per lasciarsi trasportare dal piacere di pedalare in luoghi incantevoli, vivendo l’esperienza della Tremalzo Bike Eliminator in programma il venerdì, poi la sfida della Tremalzo Bike Scott con il nuovo tracciato reso speciale dal tratto #Gravity2016, e quindi i sapori ed i profumi della gustosa Tremalzo Bike Gourmet che nella giornata di domenica chiuderà il programma aprendo a famiglie ed appassionati. Info e su Facebook.

GUARDA IL VIDEO