Concesio, nuovo parco a due passi dal centro Paolo VI. Comune chiama i privati

0

A Concesio, in Valtrompia, a breve partiranno i lavori per realizzare un parco in via Monteverdi, su 10 mila metri quadrati di area e in una posizione strategica grazie alla vicinanza con il municipio, le poste, la caserma dei carabinieri, banche, bar e sistema commerciale di via Rodolfo e confinante con il Centro Studi Internazionale dell’Istituto Paolo VI. Si trova a due passi dalla casa Natale del Beato Papa Paolo VI e a circa 400 metri dalla chiesa dove il futuro Pontefice venne battezzato, luoghi ancora oggi meta di pellegrini. Vista la centralità del luogo, si è curata anche l’estetica con il pregio per i materiali di costruzione e per il parcheggio terminato un anno fa in via Monteverdi, proprio in previsione del parco.

Il progetto, disegnato dall’ufficio tecnico comunale, prevede un percorso ciclopedonale armonizzato con la pendenza naturale del terreno e due diverse lunghezze di percorrenza di 215 e 145 metri. La pista sarà completata da cinque aree per fitness e ginnastica con tanto di “percorso vita” lungo il tracciato e illuminato. Nello spazio restante verranno inseminate diverse specie di piante autoctone, studiate anche per dare effetti cromatici durante i diversi periodi di fioritura. Si tratta di aceri campestri, platanoidi, ciliegi, azzeruoli rossi, meli da fiore, peri da fiore e tigli e tre cipressi a monte del parco, nei pressi dell’antica nicchia monumentale, testimone dei fasti della storica famiglia dei Lodrone. Nicchia che un tempo avrebbe ospitato una statua.

Gli alberi saranno identificati da targhe, anche per finalità didattiche per le scuole e non solo. Sarà realizzato anche un piccolo anfiteatro all’aperto da 100 persone, una novità per Concesio e i comuni della valle. Lo spazio potrà ospitare letture all’aperto, rappresentazioni ed esibizioni musicali e iniziative scolastiche e ricreative in genere. Ci sarà anche un’area con tavoli e panchine per la riflessione e la lettura a pochi passi dall’istituto Paolo VI. “Nel parco sarà aperta anche un’area giochi – dice l’assessore ai Lavori pubblici e all’Ambiente, Giampietro Belleri – per completare definitivamente l’offerta ludica e ricreativa di quest’area. Purtroppo, però, servono fondi che il comune non è in grado di reperire e ci impegneremo a trovarli anche con l’aiuto dei soggetti privati. Quindi siamo disponibili a incontrare chiunque sia interessato a realizzare, a sue spese, anche l’area giochi”.

L’appalto, gestito dalla Centrale Unica di Committenza della Comunità montana della Valtrompia sulla base del progetto dell’ufficio tecnico, prevede una spesa di 100 mila euro, di cui 63 mila come finanziamento del Distretto per l’Attrattività Turistica della Comunità montana e 37 mila dal comune. Il progetto ha già avuto il parere favorevole dalle commissioni extraconsiliari Ambiente e Lavori pubblici e dall’istituto Paolo VI. “Siamo sicuri che questo tipo di area attrezzata concorrerà ad aumentare il livello della qualità della vita del paese – conclude l’assessore Belleri – e rappresenterà una novità che speriamo venga accolta con entusiasmo e calore dalla nostra gente”. Nella foto il rendeering del nuovo parco