Villa Carcina, eventi dal calcio al gruppo di lettura, università per Adulti, visite e borse di studio

0

Il Comune di Villa Carcina segnala una serie di iniziative per i prossimi giorni. La Comunità Mamré Onlus e il Poliambulatorio Rages, con il patrocinio del Comune, propongono per giovedì 12 maggio alle 20,30, in Villa Glisenti, la serata informativa “Mio figlio ha la scoliosi! Come affrontare con serenità un percorso di cura”. L’ingresso è libero. Poi prosegue fino al 14 maggio, al Campo dei Pini a Cogozzo e con l’aiuto del Comune, il torneo “Abc” di calcio riservato ai Primi Calci, Pulcini ed Esordienti e organizzato dal Csc Villa Carcina con squadre da tutta la provincia. Domani, invece, martedì 10 maggio, tornerà il gruppo di lettura alle 20,45 in biblioteca e dove si discuterà del libro “Sotto la città” di Indridason, edito da Guanda.

Tutto comincia con il ritrovamento del cadavere di un presunto stupratore, l’indagine sul suo passato e i motivi che molte, troppe persone, avrebbero avuto per odiarlo. Ma presto i contorni della vicenda si fanno più ampi e inquietanti e per il commissario Erlendur, solitario 50enne divorziato, alle prese con due figli invischiati in problemi di droga e alcol, l’indagine si rivela una vera e propria azione di scavo, alla ricerca di quello che si nasconde sotto una città apparentemente tranquilla come la sua Reykjavík. In un’atmosfera desolata e malinconica, appena sotto le vie tetre del suo mondo urbano, Erlendur scopre una città diversa e macabra, quasi uno specchio deformato di quella vissuta da tutti: la “città dei barattoli”. L’incontro sarà aperto a tutti, anche a chi non ha letto il libro. Il 15 giugno sarà il turno di “Uscirne vivi” di Alice Munro, edito da Einaudi.

Si va avanti sabato e domenica con “Abbiamo riso… per una cosa seria” proposto dalla Federazione degli Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario, Medicus Mundi, Scaip e Svi per il 14 e 15 maggio. E’ la campagna a sostegno dell’agricoltura familiare come risposta alla fame e alla malnutrizione di intere comunità. Nelle piazze davanti alle parrocchie verranno distribuiti pacchi di riso arborio prodotti da piccoli risicoltori italiani. Nell’ambito dell’Università per adulti, l’assessorato alla Cultura e Cpia di Brescia segnalano il corso di “Paesi Fantasma, I luoghi dell’abbandono”. Si tratterà di un percorso antropologico-etnografico con Viviana Cassini, già collaboratrice della cattedra di Antropologia culturale all’università Cattolica di Brescia e che si svilupperà in tre serate e una visita guidata. L’11 maggio (i luoghi dell’abbandono come costruzione antropologica), il 18 maggio (riflessione sul divenire e la fissità), il 25 maggio (il senso dei luoghi abbandonati) e il 28 maggio (viaggio in un borgo abbandonato con visita guidata). Le lezioni si terranno alle 20,30 in Villa Glisenti.

Il corso si attiverà con un minimo di 20 iscritti e avrà un costo di 50  euro (nulla per chi ha già partecipato al corso sull’antico Egitto). Durante la prima lezione verranno consegnati i moduli di iscrizione. Per informazioni si può contattare lo 030.8984304 o lo 030.307818. Poi domenica 29 maggio l’assessorato alla Cultura propone una visita guidata all’Isola del Garda, la più grande isola del lago e alla Rocca di Manerba, maniero medievale posto su una rupe abitata fin dalla preistoria e al vicino Museo Civico Archeologico della Valtenesi. La partenza da Villa Carcina è prevista alle 7,30 con rientro in serata. La quota di iscrizione è di 40 euro per gli adulti, 30 euro per i bambini da 5 a 12 anni, 15 euro da 0 a 4 anni e comprende pullman, traghetto, visita guidata dell’isola con aperitivo, la visita guidata al Museo e alla Rocca di Manerba. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 maggio in biblioteca e all’ufficio Cultura del Comune. Per quanto riguarda l’istruzione, come previsto nel piano per il Diritto allo studio 2015-16 vengono proposti vari bandi a favore degli studenti del paese.

Per informazioni si può contattare lo 030.8984317. Le domande per tutti vanno presentate entro le 18,45 di mercoledì 18 maggio. Vengono assegnate quattro borse di studio per universitari relativi all’anno accademico 2015-16 da 1.125 euro ciascuna e per universitari capaci e meritevoli residenti a Villa Carcina.Il secondo intervento riguarda assegni di studio finalizzati a consentire la prosecuzione degli studi ai capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi. Per essere ammessi al bando i richiedenti devono essere residenti a Villa Carcina, avere un Isee inferiore o uguale a 15.494 euro e aver conseguito nell’anno scolastico 2014-15 il diploma di scuola media con una votazione pari o superiore a 9 decimi, per gli studenti che frequentano la classe seconda, terza, quarta o quinta superiore aver conseguito una votazione media finale pari o superiore a 8/10 oppure 80/100 per quelli che hanno concluso il primo ciclo dei percorsi di formazione triennali e proseguono gli studi. Infine, è previsto un contributo economico alle spese sostenute per il trasporto degli alunni che frequentano i primi due anni della scuola superiore o di un percorso di istruzione e formazione professionale.

Per essere ammessi i richiedenti devono essere residenti a Villa Carcina, avere un Isee inferiore o uguale a 15.494 euro ed essere in possesso di un abbonamento al servizio di trasporto pubblico. Sempre sul fronte dell’istruzione, è possibile presentare la domanda per la Dote Scuola 2016/17. Si riferisce solo alla parte del contributo per l’acquisto dei libri di testo e/o dotazioni tecnologiche e sarà utilizzabile solo per questo tipo. É destinata agli studenti iscritti e frequentanti la scuola media e le prime due classi delle superiori o percorsi di istruzione e formazione professionale delle prime due classi che fanno parte di una famiglia in possesso di certificazione Isee inferiore o uguale a 15.494 euro. Chi non possiede un computer o collegamento internet può rivolgersi all’ufficio Servizi scolastici entro le 18,30 del 25 maggio per permettere l’inserimento nel sistema informatico della domanda entro i termini fissati dalla Regione.

Per altre informazioni si può visitare il sito internet, inviare una mail o rivolgersi allo Sportello territoriale in via Dalmazia a Brescia o chiamare il numero 800.318318. Dallo scorso 2 maggio il Centro per l’impiego di Sarezzo è attivo nella nuova sede di Ponte Zanano, in via Marconi 50/52. Rimangono invariati i numeri di telefono e gli orari di apertura (tel. 030.3748300 e 030.3748303 e mail). Aperto dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13,30 (pomeriggio su appuntamento dalle 14,30 alle 15,45). Infine, l’Agenzia per l’Energia Alto Adige-CasaClima sta svolgendo un sondaggio rivolto alla popolazione su “Abitare nelle Alpi” che terminerà a luglio. Il sondaggio sarà realizzato nell’ambito del progetto di ricerca Efficienza energetica e tutela del clima nell’arco alpino ed è rivolto a tutti i cittadini di Baviera, Grigioni, Lombardia, Salisburgo, San Gallo, Alto Adige, Ticino, Tirolo, Trentino e Vorarlberg.
Il sondaggio è anonimo e dura al massimo 5 minuti.