Brescia, Leonessa non sbaglia e vince gara due di playoff contro Trapani

0

E due. La Centrale del Latte-Amica Natura Brescia batte 89-83 la Lighthouse Conad Trapani e si porta in vantaggio 2-0 nella serie degli ottavi di finale dei Playoff. Gara infuocata al San Filippo: tecnici, falli antisportivi, un’espulsione (Filloy nel terzo quarto) e un clima “da playoff”, come l’ha definito coach Diana in sala stampa. A vincere, in un San Filippo incandescente, è stata una Leonessa matura e consapevole della propria forza, in cui è emersa tutta la classe e l’esperienza di David Moss, miglior marcatore della serata con 22 punti (e 12 rimbalzi).

Leonessa in campo con Passera, Alibegovic, Moss, Hollis, Cittadini, mentre Trapani propone Mays, Viglianisi, Ganeto, Okoye e Renzi. E sono proprio i siciliani ad andare per primi in vantaggio con il gioco da tre punti di Mays, ma Brescia, dopo un paio di possessi senza canestri, trova cinque punti consecutivi di Cittadini. Trapani risponde con Ganeto, che impatta da sotto a quota 5 dopo quattro minuti di gioco. Altri cinque consecutivi, stavolta targati David Moss, riportano avanti Brescia 10-5, con Trapani che non trova il canestro in un paio di possessi offensivi. I padroni di casa non si fermano e trovano un altro minibreak di 4-0 con il libero di Moss, dopo il tecnico a coach Ducarello, e la tripla di Mirza Alibegovic, che infiamma il San Filippo. Renzi tiene a galla Trapani con cinque punti di fila (10-14) e costringe capitan Cittadini al secondo fallo personale: dentro Bruttini e Bushati da una parte, Filloy e Chessa dall’altra, mentre Hollis fa 2/2 dalla lunetta. Mays risponde da sotto, ma Alibegovic risponde ancora dalla lunga distanza e riporta Brescia sul +7. Il vantaggio diventa di otto punti con il libero di Fernandez e di undici con la tripla di Totè, appena entrato. Chessa dalla lunetta riduce a meno nove sul 14-23, ma commette anche fallo nell’azione successiva su Fernandez, che fa 1/2 dalla linea della carità e fissa il primo parziale sul 24-14.

Okoye subito a segno in apertura di secondo quarto, Bruttini con un libero dall’altra parte, imitato da Moss dopo il tecnico fischiato a Viglianisi. Bushati si accende con una delle sue giocate rubata/canestro in contropiede, prima di un 4-0 Trapani firmato Ganeto-Filloy. Il break si dilata con i liberi di Ganeto, in seguito all’antisportivo fischiato a Moss, ma Hollis tiene a distanza la Leonessa con due in penetrazione (30-22) a metà del secondo parziale. Bushati non si spegne e va a segno con la tripla del +11, prima del “lungo due” di Ganeto e dei liberi di Okoye. Hollis sente il duello tra numeri 4 e realizza due punti da sotto, ma Trapani rimane in gara con Mays, a segno dalla lunetta. Passera cerca di scavare un nuovo solco con la tripla centrale, ma cinque consecutivi di uno scatenato Mays riportano improvvisamente i siciliani a meno cinque e consigliano a coach Diana di chiamare timeout. Brescia non trova il canestro con Passera e Bushati e Trapani ne approfitta per tornare a meno tre con i liberi di Renzi. Il numero 3 bresciano si riscatta poco dopo dalla lunetta e ridà fiato al San Filippo a trentacinque secondi dall’intervallo. Ganeto e Filloy vanno a segno tre volte, sempre dalla linea della carità, prima del libero di Okoye a tre secondi dalla fine che vale il 40-39 Leonessa all’intervallo.

Tre brutte notizie in casa Leonessa in apertura di terzo quarto: il terzo fallo di Cittadini, il canestro di Okoye e la tripla di Viglianisi, che valgono il sorpasso trapanese sul 44-40. Il San Filippo si infiamma per alcuni “non fischi” della terna arbitrale, mentre Trapani ne approfitta per completare il parziale di 8-0 e portarsi in vantaggio 47-40. Fischietti ancora protagonisti in occasione del quarto fallo fischiato a capitan Cittadini, con il match che prosegue con i canestri di Bruttini da una parte e Renzi dall’altra. Bushati accende il San Filippo con una gran tripla, con il solito Renzi che risponde dalla lunetta. Trapani 50-Brescia 45 a metà del terzo parziale. Il vantaggio, dopo un altro dubbio fallo in attacco, fischiato stavolta a Hollis, aumenta con la tripla di Viglianisi, cui fortunatamente risponde subito Fernandez con la stessa moneta. La storia si ripete: fallo dubbio a “El Lobito” di qua, liberi di Viglianisi di là, prima dei due centri dalla lunetta di Alibegovic (50-55). Bushati fa meno quattro dalla lunetta, prima del classico canestro in contropiede su rimbalzo e assist di Fernandez. Meno due Brescia, timeout Trapani. Ganeto e Moss a segno, poi Renzi e Moss per il 59-57 ospite a uno e mezzo dalla terza sirena. Alibegovic schiaccia la parità in contropiede, prima dell’espulsione di Filloy per proteste in seguito a un fallo subito da Moss. L’uomo da Chicago manda a segno tutti e quattro i liberi, ma Chessa dall’altra parte manda a bersaglio una tripla pesantissima. Fernandez a cinque secondi dalla fine risponde da campione, con tre punti che fissano il terzo parziale sul 66-62 Brescia.

Bruttini e Fernandez tengono rovente il San Filippo con sei punti consecutivi per aprire il quarto periodo: nuovo +10 Leonessa e timeout Trapani. Chessa tiene in vita i suoi con un’altra tiro da tre, con l’immediata risposta di Alibegovic, anche lui dalla lunga distanza. Renzi da sotto per il meno 8, Mays con un libero (su tre) e due in penetrazione e Trapani è di nuovo a meno cinque (70-75). Hollis da sotto per ridare fiducia a Brescia, prima della tripla di uno scatenato Mays per il meno quattro siciliano. Fernandez in allontanamento, Renzi da sotto: il match entra nella fase decisiva a tre minuti dalla fine. E si scalda con il doppio tecnico a Viglianisi e Moss, che non fa altro che infiammare il numero 34 in maglia bianca: tripla dell’82-75 e San Filippo in delirio. Ma Mays tiene in vita Trapani: prima da sotto, poi con la tripla a 1.20 dalla fine: 82-80 Brescia. Cittadini fa 1/2 dalla lunetta, con Mays che sbaglia la tripla del pareggio a 35 secondi dalla fine. Fallo su David Moss e 2/2 ai liberi: 85-80 Leonessa e timeout Trapani. Che non molla e riduce ancora con Ganeto da tre. Fallo su Moss e ancora 2/2 dalla lunetta:87-83. Ganeto sbaglia, Hollis no dalla lunetta e la Leonessa va!

Centrale del Latte-Amica Natura Brescia 89
Lighthouse Conad Trapani 83

Arbitri: Ciaglia, Longobucco, Gagno

Parziali: 24-14: 16-23 (40-39); 26-23 (66-62); 21-21

Centrale del Latte-Amica Natura BresciaPassera 5, Fernandez 12, Cittadini 6, Bruttini 7, Alibegovic 13, Speronello ne, Bolis ne, Mobio ne, Moss 22 (12 rimbalzi), Totè 3 , Bushati 11, Hollis 10. All. Diana

Lighthouse Conad Trapani: Mays 23, Renzi 16, Tommasini, Gloria, Okoye 7, Chessa 8, Molteni ne, Ganeto 15, Viglianisi 8, Filloy 6, Fontana ne. All. Ducarello