“Vivi Salò 2016”, eventi sul lago di Garda tra musica, arte e intrattenimento

0

E’ un programma quanto mai ricco e variegato quello presentato oggi, in municipio a Salò, da Giampiero Cipani, sindaco di Salò, Nicola Tranquilli, presidente Pro loco Città di Salò, Roberto Codazzi, direttore artistico dei festival Estate Musicale del Garda e AcqueDotte, e Giordano Bruno Guerri, direttore Mu.Sa. e presidente Vittoriale.

f66a7e1b-9ea5-42aa-9627-dba20d4a30b4Il cartellone, a cui contribuiscono numerose realtà del territorio, godrà innanzitutto del fascino di due rassegne di caratura internazionale: l’Estate Musicale del Garda “Gasparo da Salò” e il festival AcqueDotte, entrambi con la direzione artistica di Roberto Codazzi. La storica kermesse violinistica, giunta quest’anno alla 58esima edizione, tra il 23 luglio e il 3 settembre porterà sul palco di piazza Duomo artisti di altissimo livello, da Stefan Milenkovich a Enrico Rava, dall’orchestra I Pomeriggi Musicali al chitarrista salodianoLuca Lucini.

004d8bc8-597b-4e24-a913-ee639336cfd7Tre invece gli appuntamenti in riva al lago di AcqueDotte, rassegna che per il resto andrà in scena a Cremona: Piazza della Vittoria accoglierà la Banda Osiris a luglio, Greta Panettieri e Fabrizio Bosso ad agosto, Saba Anglana a settembre.

Altra serata di grande musica sarà quella del 21 agosto, con l’omaggio a Fabrizio De Andrè e Lucio Battisti firmato da musicisti d’eccezione tra cui Ellade Bandini e Gianni Dall’Aglio.

Musica a parte, il cartellone di Vivi Salò riserverà molto spazio alla cultura in tutte le sue forme: dalle arti figurative alla letteratura, dal teatro alla danza. E ancora, serate di  approfondimento su tematiche d’attualità, raduni d’auto storiche, grandi eventi sportivi, cinema all’aperto, mercatini vintage e d’antiquariato.

Senza dimenticare il richiamo del Mu.Sa., museo che fino a novembre ospiterà la mostra Da Giotto a De Chirico curata da Vittorio Sgarbi, e del Vittoriale, polo culturale capace di attrarre visitatori grazie al suo patrimonio di inestimabile valore.

Da segnalare, infine, il legame sempre più stretto tra i Comuni di Salò e Cremona: la collaborazione già avviata sul festival AcqueDotte proseguirà con una serie di iniziative all’insegna dello scambio culturale e della reciproca promozione dei rispettivi patrimoni artistici e museali.