“Video Festival Imperia”, il filosofo Mordacci e altre proiezioni nella terza giornata

0

E’ del pubblico –presente numeroso sia agli appuntamenti proposti al mattino, in occasione degli eventi che fanno parte del contenitore “Non Solo Cinema” che nel corso del pomeriggio e della sera, quando sul grande schermo dell’Auditorium della Camera di Commercio sono stati trasmessi i primi film in concorso– che è arrivata la risposta migliore in relazione al grado di apprezzamento dell’undicesima edizione del Video Festival Imperia la rassegna d’arte cinematografica digitale in programma nel capoluogo ligure sino a sabato 30.

Conferenza Santuario CetaceiCentinaia gli spettatori,  per lo più studenti  delle scuole di Imperia e provincia, che hanno seguito stamane interagendo spesso con le relatrici, la conferenza dal tema “Lo specchio della luna: storie di mare e di Imperia” incontro che ha fatto registrare la presenza sul palco di Monica Previati del Cea del Comune di Imperia, di Federica Gelsomino dellʼasd Informare e Costa Balenae, dellʼAssessore allʼEducazione Ambientale del Comune di Imperia Nicola Podestà e dellʼAssessore al Turismo del Comune di Imperia Simone Vassallo.

Foto incantevoli  e video straordinari del mare di Imperia hanno fatto da corollario alle presentazioni. Immagini subacquee hanno accompagnato gli spettatori in un viaggio alla scoperta del nostro mare mettendo in risalto le zone più suggestive ed incontaminate. Pomeriggio e sera i film in concorso hanno riscosso entusiasmo ed approvazione da parte di una platea sempre numerosa e attenta. Domani, giovedì 28 Il Video Festival Imperia attende un altro bagno di folla.

In mattinata, attesissimo, alle ore 10,30, presso l’Auditorium della Camera di Commercio, si preannuncia l’incontro con Roberto Mordacci, preside della Facoltà di Filosofia San Raffaele di Milano e autore del libro “Al Cinema con il Filosofo” (edizione Mondadori). Per gustarsi un buon film, la compagnia di un filosofo potrebbe sembrare una scelta bizzarra. Eppure, come si afferma in questo libro, risulta preziosa perché in grado di offrire un’inaspettata chiave di lettura, una lente capace di individuare, grazie agli specifici strumenti della filosofia, i concetti o le tesi portanti della pellicola, illuminando il film di luce nuova e collegandolo alla nostra esperienza personale. Trasformando, cioè, una fruizione solo passiva in un’interpretazione attiva e ricca di significati.

Questo vale non soltanto per pellicole «impegnate» o colte, ma anche per quelle senza pretese intellettuali, che, se sono autentiche e ben girate, traducono – per la natura propria del cinema – un’esperienza di pensiero in immagini. Ci restituiscono sempre, anch’esse, la sintetica visione talvolta del mondo che ci circonda, talvolta di quello dentro di noi. Roberto Mordacci offre in queste pagine al lettore la sua esperienza di filosofo, qui a contatto con le immagini, le vicende, le provocazioni e i sogni che il cinema ha addensato in una quarantina di pellicole di recente produzione, presentate al pubblico all’incirca nell’arco di un anno.

Nella scelta dei titoli si va dal tema della guerra e del patriottismo di American Sniper, a quello del codice arcaico della vendetta in Timbuktu e Anime nere; dalla sete sfrenata di denaro di The Wolf of Wall Street a quella di giustizia di Perez; dalla ricerca di un riscatto personale del Giovane favoloso a quella della propria identità in Tutto sua madreBirdman o Ida. Non mancano l’amicizia (Ritorno a L’Avana), l’amore (Lettere di uno sconosciuto), la musica come forza vitale (Jersey Boys o Whiplash), la salvezza del pianeta (Il sale della terra).

Di fronte a tanta ricchezza di tematiche la riflessione del filosofo nonché appassionato di cinema non potrà che trovare d’accordo anche il lettore, perché «grazie alle immagini» conclude l’autore «il cinema ci parla del nostro mondo e del nostro tempo» sia pure per via emotiva e intuitiva. «Ed è qui che gli strumenti millenari della filosofia diventano preziosi per far affiorare ciò che i film dicono in modo leggero e spontaneo.»

Roberto Mordacci dal 2013 è preside della Facoltà di Filosofia dell’Università San Raffaele di Milano, dove insegna Filosofia morale. È autore, tra l’altro, di Rispetto (Cortina 2012) e L’etica è per le persone (Edizioni San Paolo 2015). Appassionato di cinema, conduce su TgCom24 la rubrica «Al cinema con il filosofo». L’evento è in collaborazione con la libreria Mondadori di Imperia. Nel pomeriggio ed in serata di nuovo spazio ai film ed al concorso

La terza giornata di proiezioni (giovedì 28 aprile) si aprirà alle ore 15,30 con un Lungometraggio che concorre nella categoria Amatori del regista bellunese Stefano Usardi dal titolo “Il mio giorno” (nel cast anche Sergio Fiorentini). Da seguire anche “Ancora Uno”, il corto girato nell’area geologica del Carcavone (NA). Il corto di Pasquale Cangiano, regista di Pollena Trocchia (NA) affronta in chiave drammatica il tema dell’alcolismo. La piaga, purtroppo, che si allarga a macchia d’olio sui giovani e soprattutto i giovanissimi.

Un film sperimentale girato attorno a pochi personaggi Matteo – uomo e marito ferito dalla perdita della moglie assassinata – e l’omicida. Interessante si profila anche il documentario “Noi cittadini del mondo” di Dario Dalla Mura e Elena Peloso. Volti e voci, storie e memorie di giovani immigrati che sono arrivati in Italia e che qui vivono. Nei loro racconti la nostalgia per i paesi lasciati, le difficoltà e le soddisfazioni nella scuola, nel mondo del lavoro e nella vita di ogni giorno. Dall’estero arrivano il documentario brasiliano “Joao Batista” del regista Rodrigo Rezande Meireles e il film spagnolo “Un Capodanno particolare”, opera del regista Carlos Bouvier.

In serata (con inizio alle ore 21) le proiezioni si apriranno col documentario che concorre nella categoria professionisti dal titolo “Tirreno Power. L’Inchiesta giudiziaria e gli impatti del carbone” un docufilm-denuncia del regista di Porto Venere (SP) Daniele Ceccarini. Avvincente si preannuncia il corto amatori “Corri” di Luca Sanna di Decimoputzu(CA) film che, attraverso la metafora della maratona racconta un particolare spaccato della società contemporanea italiana. La serata di proiezioni proseguirà con tre film in concorso nella categoria Professionisti. Si tratta di “Punto di vista” del regista vicentino di Valdagno Matteo PetrElli; del film “La moglie del custode”, opera del regista romano Mario Parruccini che vanta nel cast attori come Giorgio Colangeli e Lucia Sardo e del film “Gemma di Maggio” opera del regista frusinate Giuliano Giacomelli nel cui cast figura anche l’attore Franco Nero e che, al pari de “La Moglie del Custode” è stato in concorso per l’assegnazione del recente David di Donatello. La serata si chiuderà con un fil di animazione. Si tratta di “Little barber shop of orror” del regista sassarese Roberto Sanna (alis Fry J Apocaloso).

INIZIATIVE PER MOVIMENTARE LA CITTA’

VETRINE DA FILM

La Confesercenti ha organizzato, nell’ambito del Video Festival, un concorso vetrine dal titolo: “Una vetrina … da film”. Compiendo un particolare tour cittadino sarà possibile scoprire ed ammirare le vetrine allestite dagli  esercenti che hanno aderito all’iniziativa. L’esposizione sarà mantenuta fino al 30 aprile. Un’apposita giuria valuterà e sceglierà le vetrine ritenute meglio “addobbate”.

Le premiazioni si svolgeranno martedì 3 maggio alle 12.30 nella sala della Confesercenti sita in Via Bonfante 29 – Imperia.

FOOD AND FILM

Food & Films è l’unico ed esclusivo Circuito Cine-Gastronomico legato al festival, al quale aderiscono i ristoratori della Provincia di Imperia, Capitale della Dieta Mediterranea.

Negli esercizi che espongono il logo della manifestazione sarà possibile gustare una selezione di menu tratti dai film più famosi che vengono fedelmente riprodotti dalle ricette originali ma…con una marcia in più.

Infatti tutte le ricette proposte vengono realizzate con prodotti cosiddetti a KM Zero.

In alcuni ristoranti attrezzati, sarà inoltre possibile seguire in diretta streaming le serate e la programmazione del Video Festival Imperia.

Un’occasione in più per tutti gli amanti del cinema e della buona tavola che avranno l’occasione di godere di ottimi film non solo con gli occhi, ma anche con…il palato

MUSICHE DA FILM

Terza giornata delle proposte musicali del “Bar 11” in piazza De Amicis ad Imperia. Manuel Borroi proporrà, con inizio alle 19,30, Musica da film Classica e Lirica. Domani,  dalle ore 19,30, si esibiranno Ramon Gabardi, Eugenio Ripepi e Giuseppe Socratini con “Trionità”, Musica Cinetelevisiva.

L’INCHIESTA TV OGGI: DALLA PARTE DEI DEBOLI

La Biblioteca Lagorio ospiterà venerdì 29, alle ore 20,45, un convegno dal tema “L’inchiesta TV oggi: dalla parte dei deboli” al quale prenderà parte Domenico Iannacone, giornalista, conduttore su Rai3 della trasmissione “I Dieci Comandamenti” e insignito Premio Ilaria Alpi. L’incontro promosso dall’Associazione Culturale ApertaMente, dalCircolo Guernica Solidale in collaborazione con Ce.S.P.Im e Video Festival Imperia, fa parte del progetto formativo in rete “Diritti calpestati – Diritti conquistati” promosso dal Ce.S.P.Im Centro di Servizio per il Volontariato e realizzato in rete dalle Associazioni culturali ApertaMente Imperia e Guernica Solidale.

IL TREKKING URBANO

Sabato 30 aprile, in occasione nella giornata conclusiva del Video Festival, UISP Imperia e Monesi Youngorganizzeranno “Trekking in the city a Oneglia”, un percorso lungo le antiche mura dei Doria, alla scoperta degli angoli più suggestivi della città … e del set del famosissimo film “The Bourne Identity” con l’attore Matt Damon.

IL MIO GIORNO Stefano Usardi (Verona)Il trekking urbano è un’attività fisica dolce, che coniuga sport, arte, gusto e voglia di scoprire gli angoli più nascosti e curiosi delle città. Si tratta di una forma di turismo culturale “vagabonding”, libera e ricca di sorprese, adatta a tutte le età, senza un particolare allenamento preventivo.

GEMMA DI MAGGIOL’evento è gratuito e aperto a tutta la cittadinanza e agli ospiti di Imperia.

Questo il programma completo dei film in concorso nella terza giornata del Video Festival Imperia.

Proiezioni pomeridiane:

Ore 15.30 Il mio giorno (Stefano Usardi) Lungometraggio Amatori

Ore 16.56 Food is Energy (Alessandra Baldi) Scuole

Ore 17.04 Joao Batista (Rodrigo Rezende Meireles) Documentario Internazionale Brasile

Ore 17.28 Ancora uno (Pasquale Cangiano) Cortometraggio Amatori

Ore 17.34 Un capodanno particolare (Carlos Bouvier) Film Internazionale Spagna

Ore 17.47 Noi, cittadini del mondo (Dario Dalla Mura) Documentario Professionisti

Proiezioni serali:

Ore 21.00 Tirreno Power. L’inchiesta giudiziaria e gli impatti del carbone (Daniele Ceccarini) Documentario Professionisti

Ore 21.38 Corri (Luca Sanna) Cortometraggio Amatori

Ore 21.47 Dubai e dintorni (Aldo Gaido) Explorer Turistico

Ore 22.06 Tracce indelebili (Eugenio Tanfani) Sezione Unica Videoclip

Ore 22.10 Punto di vista (Matteo Petrelli) Film Professionisti

Ore 22.23 La moglie del custode (Mario Parruccini) Film Professionisti

Ore 22.38 Gemma di maggio (Giuliano Giacomelli) Film Professionisti

Ore 22.55 Little barber shop of horrors (Roberto Sanna) Animazione Professionisti