Sarezzo, disabilità a convegno in biblioteca e spettacolo al teatro San Faustino

0

Sabato 30 aprile a Sarezzo, in Valtrompia, si terranno due appuntamenti nell’ambito della rassegna teatrale “Proposta” giunta alla 33a edizione e in corso fino al 22 maggio. Per “Orizzonti altri” alle 18 nella biblioteca del Bailo ci sarà l’incontro “Solo una probabilità… giocala”. Interverranno Maria Luisa Ronchini pedagogista del Centro Bresciano Down, il regista teatrale Antonio Viganò de La Ribalta Teatro e Accademia della Diversità e il responsabile della Comunità Mamré Felice Garzetti. Alle 21 al teatro San Faustino andrà in scena lo spettacolo “Il suono della caduta” della compagnia Teatro Danza, scritto e diretto da Antonio Viganò.

Gli angeli intuiscono ciò che gli uomini chiamano i “sentimenti”, ma a rigore non possono viverli. Sono profondamente “amorevoli” gli angeli, sono buoni e non è dato loro modo di essere altrimenti, perché non possono neanche concepire l’alterità: la paura, ad esempio, o la gelosia, l’invidia, né l’odio. Conoscono i modi con cui vengono espressi, ma non i sentimenti stessi. Questo tema appassiona e consente di interrogare sul valore della vita, quella che ha il peso della gravità, del dolore fisico, della ferita che sanguina, della caducità e dell’amore.

Quella che si può trasformare, quella che si sogna ma non si può realizzare, quella dell’ingiustizia e della mano del giudice. Maestri illustri hanno guidato: Rilke, con le sue “Elegie Duinesi”, Peter Handke e Wim Wenders con “Gli angeli sopra il cielo di Berlino” o “L’angelo sterminatore” di Bunuel e i “Semidei” di James Stephens.  Tabucchi e Garcia Marquez, ognuno con il suo stile, hanno raccontato dell’angelo caduto sulla terra, nel pollaio o nella rete per la cattura degli uccelli. Ma qual’è il suono di questa caduta? L’ingresso è di 5 euro, 3 euro il ridotto.