Accattoni e campi abusivi a Brescia, triplo blitz della Locale. Dieci identificati

0

La polizia locale di Brescia negli ultimi giorni ha compiuto una maxi operazione contro l’accattonaggio e il degrado in cui versano diverse parti della città. Tra i primi interventi, gli agenti lungo le strade del centro storico, e non solo, hanno fermato e bloccato dieci persone di origine rumena che chiedevano l’elemosina con insistenza ai passanti. Sono stati tutti portati al comando di via Donegani per essere identificati e si sono visti presentare il verbale per accattonaggio molesto.

Nell’ambito della stessa attività, ma in un’altra operazione, alcuni agenti hanno raggiunto via Sostegno per sgomberare un accampamento abusivo formato da sei baracche lungo un’area industriale abbandonata. In questo caso i nuovi proprietari si occuperanno della pulizia e della rimozione degli scarti demoliti. Infine, un’altra pattuglia è arrivata sotto il ponte di via Risorgimento, notando che era stato di nuovo allestito un campo illegale nonostante fosse stato rimosso il 27 febbraio, solo due mesi prima.

Aprica è già stata informata della situazione e si occuperà della bonifica. Il controllo degli argini del fiume Mella resta prioritario. Negli ultimi due anni la Locale ha compiuto dieci interventi per smantellare e recuperare materiali e masserizie accumulate da persone che, rischiando l’incolumità, si sono insediate nelle vicinanze dell’alveo del fiume.