Medicina, ambulatori aperti dalle 8 alle 24. Rivoluzione tra medico e paziente

0

Una rivoluzione nel rapporto tra paziente e medico di base. E’ quella che sta maturando in virtù dell’atto di indirizzo per rinnovare la convenzione di medicina generale. Documento approvato nei giorni scorsi dai settori Sanità delle regioni italiane. Ai pazienti non servirà più informarsi per sapere quali siano gli orari di ricevimento e in quali giorni, perché saranno 7 su 7, quindi domenica compresa, dalle 8 alle 24.

In questo periodo di tempo si potrà andare nell’ufficio del proprio medico per farsi prescrivere medicine e visite specialistiche e farsi visitare nel caso di qualche patologia. In particolare, fino alle 20 ci sarà il medico e dalle 20 alle 24, nello stesso studio, la guardia medica. Oltre questi orari e in caso di bisogno urgente si potrà fare affidamento al 112. Un profondo cambiamento che coinvolge 800 medici bresciani e per venire in aiuto ai pronto soccorso che spesso sono presi d’assalto. In più, dovranno essere più disponibili nelle visite a domicilio.

Gli stessi professionisti, per voce dell’Ordine dei Medici di Brescia, si dicono disposti ad accogliere la riforma, ma attualmente non preparati. Soprattutto perché, secondo loro, lavorare in sinergia con altre figure comporterebbe dei costi, ma sembra che nell’atto di indirizzo non si parli di soldi destinati a questa pratica. Stando a quanto dice lo stesso organo dei medici bresciani, dovrebbe essere l’ospedale di riferimento a farsi carico dei malati affetti da più patologie e dopo averli trattati nella struttura sanitaria.