Brescia, 400 anni morte di Shakespeare. In metro poesie e letture del genio inglese

0

Sabato 23 aprile ricorrono i 400 anni dalla morte di William Shakespeare. Dopo il successo di “Metro Dante”, organizzato lo scorso ottobre in occasione dei 750 anni dalla nascita del Sommo Poeta, il Comune di Brescia, Brescia Mobilità, Metro Brescia e “Cieli Vibranti” festeggiano con un nuovo progetto. Si tratta della lettura di pagine tratte dalle opere di Shakespeare, nell’arco di tuttala giornata di sabato 23, nelle stazioni e su treni della metropolitana.

Nella maratona shakesperiana sarà coinvolta tutta la città: al fianco di attori e musicisti professionisti, parteciperanno gli studenti delle scuole di Brescia e gli appassionati che vorranno riempire di versi gli spazi della metropolitana. “MetroShakespeare” proporrà le opere del bardo con formule diverse. Accanto al più tradizionale reading, si assisterà a flash-mob, letture in staffetta e performance che affiancheranno alla parola la musica e il movimento. Uno spazio speciale sarà riservato alle scuole che, con il format “Shakespeare sale in cattedra”, potranno trovare nuovi modi per raccontare, leggere e interpretare i capolavori del drammaturgo inglese.

Si rinnova anche in questa occasione la collaborazione con la Biblioteca Queriniana, che esporrà alcune edizioni storiche delle opere shakesperiane pubblicate a Brescia. “MetroShakespeare”, che combina l’alta qualità della proposta culturale mediatica con l’estetica innovativa della metropolitana, si segnala come iniziativa unica nel suo genere nel panorama delle celebrazioni in Italia, e non solo, godendo del patrocinio del Comune di Brescia, della Provincia, Università Cattolica del Sacro Cuore e Università degli Studi. La metropolitana si conferma luogo vitale e vivace della città, non solo mezzo di trasporto, ma arteria viva dello spazio urbano, capace tramite le sue proposte di contribuire all’animazione del centro storico e non solo.

Il progetto sarà attivo anche sui social network con aggiornamenti fotografici e video in tempo reale. “MetroShakespeare” nasce con la volontà di costruire un contrappunto creativo tra il sublime della parola del Bardo e le suggestioni d’avanguardia degli spazi della metro di Brescia, che è stata definita “la più bella d’Europa”. Versi e rotaie, teatro e pannelli elettronici, canti e scale mobili: l’incontro tra letteratura e tecnologia è un ossimoro virtuoso che da un lato esalta l’eterna bellezza del teatro shakesperiano e dall’altro rivela un volto inedito dello spazio urbano, non più (e non soltanto) luogo di passaggio, ma punto d’incontro e culla della comunità. Si tratta di un’ulteriore tappa di un percorso che rende la metropolitana di Brescia sempre più uno spazio non solo da attraversare, ma da vivere nel segno dell’arte e della cultura.

“METROSHAKESPEARE”: IL PROGRAMMA