Valtenesi, quattro Comuni insieme per aiutare i malati. Nasce il “Caffé Alzheimer”

0

Il “Caffè Alzheimer-Unione dei Comuni della Valtenesi” cerca di rispondere ai bisogni assistenziali degli anziani affetti da una forma di decadimento cognitivo lieve e ­moderato che, vivendo ancora nelle proprie case, vengono accuditi dalle famiglie di appartenenza con caregiver informali tra familiari e badanti o con gli operatori socio ­assistenziali. L’intento primario è la necessità di promuovere il benessere psico­fisico ­sociale e migliorare la qualità di vita dell’anziano e del suo contesto familiare. Il progetto “Caffè Alzheimer-Unione dei Comuni della Valtenesi” è stato voluto e finanziato dall’Unione costituita dai paesi di Manerba, Moniga, Soiano e Padenghe del Garda.

Si articolerà sul biennio 2016 e 2017 e gli interventi previsti per gli utenti sono gratuiti. La gestione del progetto è stata affidata alla cooperativa “Esedra” del gruppo La Cordata. La fase di startup ha previsto quattro incontri itineranti in ognuno dei paesi coinvolti. L’obiettivo è di promuovere, sensibilizzare e informare la popolazione anche su alcuni temi legati all’invecchiamento fisiologico e patologico. Ad ogni incontro itinerante seguirà l’apertura dello sportello che garantisce un primo accesso all’utente per informazioni e supporto. L’intervento principale del progetto, su appuntamento, prevede che familiari e malati possano chiedere aiuto, consigli e supporto per conoscere meglio la malattia, condividere i propri problemi e le proprie strategie e affidarsi a persone qualificate.

Il progetto intende anche proporre interventi di prevenzione tra screening, corsi di empowerment cognitivo e incontri informativi. All’apertura dell’iniziativa ci sono stati gli screening gratuiti del funzionamento cognitivo per la valutazione neuropsicologica di screening della memoria. Vista la notevole risposta arrivata, con oltre 60 screening e la necessità di promuovere il servizio, verrà lanciata la settimana della prevenzione “Prepara oggi il tuo domani” in quattro giornate che vedranno protagonisti ognuno dei quattro comuni dell’Unione. Il primo sarà lunedì 18 aprile dalle 10 alle 12 al centro sociale di Moniga.

Poi giovedì 28 nell’ambulatorio medico, alla Casa della Cultura, a Soiano del Lago per proporre ai partecipanti alcune attività dei corsi di potenziamento della memoria agli over 50 e percorsi conoscitivi sulla propria memoria. Martedì 19 aprile al Parco Vaso Ri, vicino alla casa di riposo di Padenghe, verrà proposta una passeggiata in cui saranno dati suggerimenti per mantenere una buona condizione psico­fisica e con l’esperto Francesco Piacentini.

Infine, martedì 26 aprile nella sala consiliare di Manerba, al Palazzo Minerva, alle 20,30 interverrà Franco Pesciantini, medico specialista in cardiologia, fisiatria e dietologia per “La donna: strategie di prevenzione e promozione della salute nell’invecchiamento”. La partecipazione è libera e gratuita. “E’ un progetto fortemente voluto dai servizi sociali dell’Unione di cui sono assessore – dice il sindaco Patrizia Avanzini – un progetto che si sta radicando e riscuotendo un successo oltre le aspettative. Segno di un bisogno presente sul territorio che noi siamo riusciti a intercettare”.