Flero, minaccia e insulta ex compagna. Ultima lite a Pasquetta. 32enne arrestato

0

I carabinieri della compagnia di Verolanuova hanno arrestato un italiano di 32 anni, M. M. le iniziali e residente a Brescia, perché varie molestie all’ex compagna accusata di avergli portato via la loro piccola figlia e di non accudirla in modo adeguato. Il loro rapporto si era interrotto dopo circa un anno. Il giorno di Pasquetta si era verificata l’ennesima lite a Flero, nella bassa bresciana, dove la vittima abita con i genitori e durante la quale l’uomo la insultava, minacciava e le sputava addosso.

Dopo essersi allontanato, ha iniziato a tempestarla di telefonate continuando a insultarla. Non contento, si è ripresentato in serata nella casa dove, in evidente stato di ebbrezza, ha continuato con gli insulti, frenato solo dall’intervento di una pattuglia che lo ha convinto ad allontanarsi. Ma poi è tornato sul posto in tarda serata armato di coltello e ha bussato con violenza alla porta dell’appartamento per farsi aprire, rompendo il vetro della porta e ferendosi. Il padre della ragazza, presente in casa, con una sedia è riuscito a farlo allontanare.

La segnalazione dei fatti all’autorità giudiziaria ha consentito di ottenere un’ordinanza di misura cautelare agli arresti domiciliari emessi nei confronti dell’uomo per atti persecutori commessi in danno di persona legata in passato da relazione affettiva, violazione di domicilio commessa con violenza alle cose e con il porto di un’arma. I carabinieri lo hanno rintracciato a Rovato e sottoposto alla misura nella casa dei genitori a Cazzago San Martino.