Sirmione, dieci denunciati per truffa, furti nei supermercati e nelle case del Garda

0

I carabinieri di Sirmione sono stati impegnati nel combattere i reati predatori, contro il patrimonio e di contrasto alle attività criminali. Dopo vari appostamenti, indagini, controlli e riscontri, i militari hanno identificato e denunciato all’autorità giudiziaria dieci persone che, dall’inizio del mese, in varie occasioni hanno messo a segno furti nei supermercati, sulle autovetture in sosta e in appartamento, a danno di residenti e turisti. Tra i denunciati ci sono italiani e stranieri, uomini, donne e coppie, tutti provenienti da altri territori e di età compresa tra i 29 e i 50 anni.

In tutti gli episodi scoperti la quasi totalità della refurtiva è stata recuperata e restituita alle vittime. Tra i fermati, è stato denunciato a piede libero un uomo di origine campane, sembra specializzato in truffe e furti ai danni di vari anziani. Si fingeva venditore di frutta e verdura e con destrezza sfilava i soldi dai portafogli degli ignari potenziali clienti. Il maltolto è stato recuperato e restituito. E’ finita nel mirino anche una coppia di origine romena, senza fissa dimora, per vari furti nei supermercati del basso lago di Garda, tra le province di Brescia e Verona.

Tutta la refurtiva è stata restituita e, nel corso dell’intervento, è stato bloccato un loro connazionale, senza fissa dimora, ricercato perché destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per associazione a delinquere finalizzata ai furti nei supermercati. Altre quattro persone, divise in due gruppi, sono state denunciate per furti sulle auto, commessi sul lungolago di Sirmione. Anche in questo caso la refurtiva è stata recuperata e restituita. Infine, è stato individuato un soggetto proveniente dai Balcani e responsabile di vari furti nelle case. Aveva rubato denaro e gioielli per quasi 8 mila euro, recuperati e tornati nelle mani dei proprietari.