Brescia, due casi di scabbia e tubercolosi a scuola. “Situazione sotto controllo”

0

Martedì scorso i medici e tecnici sanitari dell’Ats (ex Asl) di Brescia sono intervenuti in due scuole superiori della città per due segnalazioni, di cui un caso di scabbia e un altro di tubercolosi per due studenti. Nel caso di scabbia l’equipe Territoriale Igiene di Brescia ha incontrato il dirigente scolastico dell’istituto al quale ha illustrato le modalità di trasmissione e le misure di prevenzione relative alla parassitosi e le modalità di riammissione scolastica del caso notificato come previsto dal protocollo regionale.

E’ stato anche consegnato del materiale elaborato dalla Regione Lombardia per informare i genitori degli alunni e il personale scolastico sulle caratteristiche, le modalità di trasmissione e sulle misure di prevenzione della patologia. Sono state date anche altre informazioni sulla bonifica ambientale da adottare a scuola, tra materassini della palestra, poltrone e sedie in tessuto e altro materiale simile. Nel secondo caso, il personale sanitario dell’Ats di Brescia ha svolto un’inchiesta epidemiologica prevista dal protocollo regionale e si è attivato contattando il dirigente scolastico per dare informazioni e chiarimenti sul caso e sulle azioni preventive.

In particolare l’esecuzione di test mantoux agli alunni, insegnanti, collaboratori scolastici ed eventuali altri contatti stretti della classe frequentata. Giovedì i medici e sanitari dell’equipe territoriale di Igiene hanno incontrato i genitori degli alunni della classe interessata e il personale scolastico per dare informazioni sanitarie e rispondere alle richieste dei partecipanti. La situazione è stata sotto controllo ed è stata attivata la sorveglianza sanitaria.